Sabato, 27 Febbraio 2021
Belgio

“Disturba le allodole”: vietata la spiaggia per nudisti

Per risolvere il problema del sovraffollamento nell'unica spiaggia naturista presente in Belgio, era stata proposta l'apertura di un secondo lido. Ma il progetto è stato bloccato dall'autorità che tutela l'ambiente perché disturberebbe l'habitat delle allodole

Nudisti in spiaggia (FOTO ANSA)

Il Belgio non è certo famoso per le sue spiagge nudiste, anche se l'unica presente in tutto il Paese, quella della città di Bredene, ha avuto un enorme successo, tanto da provocare problemi di sovraffollamento per la grande affluenza di persone. Così, per ovviare a questo problema, l’associazione dei naturisti belgi, la Belgian Naturism Federation, ha chiesto l'autorizzazione di aprirne un'altra vicino la cittadina di Westende, sede di un vero e proprio paradiso naturale. Una location perfetta per i nudisti, perché protetto e lontano da occhi indiscreti. 

Il progetto è stato però bloccato dalla Flemish Environment Agency, ovvero dell’ufficio che si occupa della tutela dell’ambiente nelle Fiandre e che dipende dal ministro dell’ambiente Joke Schauvliege. Il motivo? Il permesso è stato negato perché le attività dei nudisti disturberebbe l’ecosistema perfetto delle allodole che vivono nella zona, in particolare la rara specie della Galerida cristata.

Di tutta risposta l'associazione dei naturalisti aveva proposto di recintare l'area protetta, ma nessuno ha voluto prendersi la responsabilità di rovinare l'ecosistema delle allodole. Quindi, anche per quest'anno, l'unica spiaggia per nudisti in Belgio resterà quella (sovraffollata) di Bredene. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Disturba le allodole”: vietata la spiaggia per nudisti

Today è in caricamento