rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Nokia

Samsung domina, Apple crolla in borsa e Nokia torna a fare profitti

Il mercato degli smartphone sta cambiando padroni, domina Samsung, Apple in crisi di numeri perde terreno mentre il vecchio gigante finlandese recupera terreno

Apple perde colpi lascia definitivamente la leadership degli smartphone, le vendite dell’iPhone5 danno forti segni di cedimento di fronte alla concorrenza agguerrita e persistente dei modelli Galaxy della Samsung, il segnale che segna quasi una resa da parte del il colosso di Cupertino, è il taglio drastico che è stato fatto agli ordini dei componenti necessari all’assemblaggio del 'melafonino'.

Apple ha perso ieri ben 4 punti in borsa a NewYork toccando a metà giornata il punto più basso (sotto i 500$ ad azione) negli ultii due anni. La notizia del dimezzamento delle forniture è stata criticata da alcuni analisti americani che non la ritengono veritiera del tutto, infatti il NewYork Times di oggi ha cercato di buttare acqua sul fuoco rivedendo alcune cifre. Ma tali indiscrezioni restano un indizio importante per capire le difficoltà di Apple, la notizia è stata data  per prima l’agenzia Nikkei, secondo cui Cupertino avrebbe chiesto ai produttori Japan Display, Sharp e LG Display di dimezzare le forniture di schermi LCD, inizialmente previste a 65 milioni di pezzi per il trimestre gennaio-marzo, tagliando anche gli ordinativi di altre parti destinate all’ultima versione del telefonino. La notizia non farebbe altro che confermare quello che gli analisti giasospettavano: l’iPhone5, non sta vendendo come nelle previsioni della vigilia, le scorte sarebbero più che sufficienti per far fronte alle necessità di produzione.

Se Atene piange questa volta Sparta sorride, Nokia, il gigante azzoppato dalla rivoluzione smartphone, sta recuperando grandi fette di mercato. I finlandesi sono andati oltre le apsettative che li volevano ancora in perdita nell'ultimo trimestre 2012, ed invece hanno chiuso con più 2%, grande mertio ai nuovi device compresi quelli low cost, basati su Symbian, apparecchi che hanno spopolato nel mercao asiatico. Wall Street ha accolto la notizia con un'ottima seduta per Nokia che ha guadagnato il +18,67%.

Apple oramai è in grande affanno attaccata su tutti i lati del mercato ed è completamente scoperta di fronte a concorrenti che propongono cataloghi molto più elaborati e ricchi. Samsung, il vero avversario vincente fino a questo momento, ha annunciato di aver toccato i 100 milioni di pezzi venduti dal 2010 (anno del primo modello) ad oggi. In sette mesi, da maggio scorso, l’ultima versione del telefono coreano, il Galaxy S3, è stato venduto in ben 40 milioni di esemplari.

Ma l'arma in più dei coreani e dei finlandesi è la loro capacità di coprire tutto il mercato dal top di gamma all'apparecchio veramente low cost. Samsung mira al 40% del mercato e le previsioni vogliono i coreani vicini alla cifra con un incremento sulle vendite del 30%, salendo, secondo i ricercatori di Strategy Analytics, a 290 milioni di pezzi, surclassando i 180 milioni di Apple. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Samsung domina, Apple crolla in borsa e Nokia torna a fare profitti

Today è in caricamento