Giovedì, 6 Maggio 2021
Tech

Il piano di Renzi: 12 miliardi per la banda ultralarga

Parte dell'investimento (cinque miliardi di euro) sarà finanziato dai privati. Il premier: "E' l'infrastruttura più importante per i prossimi 20 anni e l'obiettivo è una copertura completa del Paese"

Il governo ha approvato un piano da 12 miliardi per la banda ultralarga. Lo ha annunciato il premier Matteo Renzi al termine del Cdm, spiegando che già oggi il Cipe ha dato il via libera per i primi 2,2 miliardi.

"Abbiamo perso tante occasioni nel passato - ha detto Renzi - oggi è come se ingranassimo la sesta verso la banda ultra larga. Il piano della banda ultra-larga vale 12 miliardi, 5 privati e 7 pubblici". In particolare, dei 7 miliardi pubblici 4,9 vengono "da iniziative del governo e 2,1 da fondi strutturali regionali".

"E' l'infrastruttura più importante per i prossimi 20 anni e l'obiettivo è una copertura completa del Paese", ha aggiunto il premier. 

La velocità di connessione delle reti italiane è fra le più basse d’Europa. Recentemente Infratel Italia S.p.A., società in-house del ministero dello Sviluppo economico e soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo, ha mappato l'Italia, comune per comune, per conoscere lo stato dei luoghi e trovare i fondi per intervenire nei territori dove si presentano maggiori criticità.  

Ecco la diffusione della banda larga in Italia, regione per regione: nella tabella sono riassunti i dati per ogni regione per quanto riguarda la diffusione della banda larga (2-20 Mbps) in Italia. 

(Va sottolineato che con l'espressione banda larga si intende qualsiasi connessione ad internet fra i 2 e i 20 Mbps in download, uno spettro forse un po' troppo ampio. Come banda ultralarga invece, si considerano tutte quelle connessioni che permettono di scaricare a 30 Mbps o più). 

banda larga-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piano di Renzi: 12 miliardi per la banda ultralarga

Today è in caricamento