rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
8 marzo

Digitale terrestre, ci siamo: cosa succede alla tua tv con lo switch off

Da oggi entrano in funzione le nuove codifiche del digitale terrestre

Scatta oggi il così detto switch off; a livello tecnico tutti i canali passano al codec MPEG4, un formato di compressione del segnale più efficiente, con molti canali (ma non tutti) ora in HD. Ad esempio quasi tutti i canali Discovery (NOVE, Real Time, Food Network e altri) sono da oggi in qualità HD. Anche Tv8 è ora in alta definizione; Cielo e Sky TG24 passano all’MPEG4, ma rimangono in definizione standard. 

Cambiano anche le posizioni di alcuni canali. Ad esempio RaiUno Hd, che prima si trovava al 501 ora è sul tasto 1 del telecomando, RaiDue Hd passa sul 2. 

Come verificare la compatibilità con il nuovo digitale terrestre

Cosa fare se dobbiamo ancora metterci al passo con i tempi? Non è detto che si debbano fare grandi manovre. Intanto una semplice prova: mettere sul canale 501 per RaiUno Hd o 507 per La7 Hd. Li vedete? 
Se sì, in teoria dovreste vedere anche tutti gli altri canali senza alcun problema, per cui la prima cosa da fare è solo risintonizzare tutti i canali del televisore e non è neppure detto che il vostro televisore non l’abbia fatto automaticamente. Sarà così se doveste avere un televisore abbastanza recente.

In alcuni casi servirà un maggiore impegno. Cioè dovrete comprare un decoder nuovo (o cambiarlo se ne avete uno vecchio) oppure anche comprare un nuovo televisore, magari approfittando del bonus tv.

Tv da 32 pollici low cost: i migliori modelli con il nuovo digitale terrestre a partire da 200 euro

Come funziona il bonus tv

Il Bonus Tv, sarà riconosciuto sotto forma di sconto sul prezzo di vendita del nuovo televisore o del decoder esterno. Con valore fino a 30 euro, è un’agevolazione per l’acquisto di TV e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi.  Il Bonus è ancora disponibile e lo sarà fino al 31 dicembre 2022 o all’esaurimento delle risorse stanziate.

E' richiedibile dalle famiglie con Isee fino a 20 mila euro. Il contributo sarà riconosciuto per nucleo familiare (solo un utente per nucleo potrà riceverlo per l’acquisto di un solo apparecchio). Per beneficiare del contributo, bisognerà presentare al venditore apposita richiesta, contenente dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, nella quale si dichiara che il nucleo familiare di cui si fa parte rientra nella I o II fascia Isee e che i componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del contributo. 

Cambio decoder: i migliori modelli a partire da 24 euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Digitale terrestre, ci siamo: cosa succede alla tua tv con lo switch off

Today è in caricamento