rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
L'A.I. CHE NON TI ASPETTI

Influencer si clona con l'intelligenza artificiale, ma l'avatar parla di sesso

L'idea è dell'influencer Caryn Marjorie che, da poco, ha deciso di utilizzare l'intelligenza artificiale per parlare con i suoi fan. La ragazza afferma di guadagnare oggi oltre76mila dollari a settimana, ma il chatbot presenta non poche problematiche

Una chat attiva 24 ore su 24 per parlare con i fan. È il sogno di tutti gli influencer digitali sempre più attenti a monetarizzare e fidelizzare il rapporto con i propri fan su piattaforme a pagamento. Un sogno che una ragazza americana ha oggi realizzato grazie all'intelligenza artificiale. Caryn Marjorie ha circa 2 milioni di followers su Snapchat e ha deciso di ''sdoppiarsi''. 

Esiste oggi una Caryn in carne e ossa e una Caryn digitale create per intero dall'A.I. La prima pubblica video e foto e fa sognare a tutti la sua vita, la seconda si occupa di chattare con i fan alla modica cifra, si fa per dire, di 1 euro l'ora. C'è riuscita grazie a un chatbot Telegram chiamato Forever Voices. E le potenzialità sono enormi. Gli iscritti sono oltre 10mila al momento, secondo l'influencer. I guadagni? Secondo Forbes con una quota di appena 1000 utenti la Marjorie potrebbe arrivare a incassare quasi 76000 euro al mese. Senza fare praticamente nulla. 

Forever Voices: il chatbot che simula la personalità

Forever Voices è un chatbot Telegram che permette di chattare con cloni di personalità pubbliche e celebrità. Il tool dichiara di riuscire a fornire una personalità realistica con cui gli utenti hanno generalmente voglia di interagire. È fondato sui cosiddetti NLP (natural language processing). Parliamo di algoritmi di intelligenza artificiale in grado di analizzare, rappresentare e quindi comprendere il linguaggio naturale. Il secondo pilastro è ovviamente il machine learning, ovvero la capacitò del bot di elaborare algoritmi per simulare la personalità di celebrità come attori, musicisti, politici e, per l'appunto, influencer imparando dall'esperienza. 

Non sempre però le cose sembrano andare per il verso giusto: ad esempio il bot è molto esplicito sul sesso. In realtà tutto ciò è solo una conseguenza dell'interazione che subisce quotidianamente. La maggior parte degli abbonati si connette per scrivere di sesso e l'avatar di Caryn li asseconda e si spinge anche in avances pensando sia cosa gradita. In fondo è il prezzo del "Machine Learning" e non è la prima volta che accade, come abbiamo già documentato in questo giornale. 

"Fotografa la tua sorellina nuda", "Uccidi tuo padre": l'inquietante chat con l'app di intelligenza artificiale
 

Una fidanzata virtuale 

Ricordate "Her" il film di Spike Jonze del 2013 in cui il protagonista (un grandioso Joaquin Phoenix) si innamorava perdutamente di un sistema operativo provvisto di intelligenza artificiale? No, in questo caso non c'è sicuramente la voce di Scarlett Johansson, ma l'obiettivo nemmeno troppo celato è sempre lo stesso. L'avatar di Caryn Marjorie deve diventare una sorta di fidanzata virtuale: solo così è possibile massimizzare l'engagement e i relativi guadagni.  Del resto anche lo slogan della ragazza, per promuovere l'attività, non lascia spazio a dubbi: ''Hai bisogno di qualcuno che ti ami e si prenda cura di te o semplicemente di una persona che ascolti come è andata la tua giornata? CarynAi sarà lì per te, pronta ad ascoltarti. Una conversazione nella quale non sarai condizionato da alcun limite''. Una dinamica che lascia spazio a dilemmi etici ancora aperti con una netta sensazione. Siamo solo all'inizio. 

ChatGpt è uscito dal pc: droni domestici e Terminator, cosa dobbiamo aspettarci
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influencer si clona con l'intelligenza artificiale, ma l'avatar parla di sesso

Today è in caricamento