Sabato, 15 Maggio 2021

iPhone rallentati, azioni legali contro Apple

L'azienda ha rivelato il motivo per cui rallenta i vecchi smartphone: "Lo facciamo per evitare problemi alle batterie e prolungare la vita dei dispositivi". Ma partono le class action

Nei giorni scorsi Apple ha ammesso di rallentare i vecchi iPhone con gli aggiornamenti per compensare le scarse prestazioni della batteria. Un caso che rischia di diventare un serio problema per Cupertino. Sì, perché sono già partite nove class action dei consumatori, negli Stati Uniti e in Israele. "Anziché fornire una batteria gratuita ai proprietari dei dispositivi interessati, Apple ha mascherato il problema", si legge in una delle class action intentate, secondo quanto riporta Reuters.com.

I proprietari di iPhone, nell’ultimo anno, potrebbero aver scelto di acquistare un nuovo telefono a causa delle lente prestazioni del proprio, quando invece avrebbero semplicemente potuto cambiare la batteria. Questo è quanto lamentano alcune delle cause legali. Diverse le opinioni degli esperti del settore. "Se si provasse che gli utenti - venendo prima a conoscenza del meccanismo degli aggiornamenti - avrebbero potuto cambiare la batteria invece di acquistare un nuovo telefono, Apple potrebbe essere accusata di frode", ha dichiarato Rory Van Loo, professore della Boston University specializzato in diritto su questioni tecnologiche. Non è dello stesso avviso Chris Hoofnagle, del Berkeley Center for Law & Technology, il quale ritiene che Apple potrebbe non aver fatto nulla di sbagliato: "Ancora non esistono delle norme che tutelino i proprietari dei dispositivi".

Apple ha intenzione di comportarsi allo stesso modo anche in futuro con i nuovi modelli. Un portavoce di Apple ha commentato: "Il nostro obiettivo è dare la miglior esperienza ai clienti, e questo include sia la performance generale sia la capacità dei nostri dispositivi di durare più a lungo". Apple ha spiegato che, quando la batteria è vecchia, potrebbe non essere in grado di fornire la corrente necessaria per far andare il processore alla massima velocità. Quando succede, l’iPhone si spegne improvvisamente per proteggere le componenti interne, anche se lo smartphone ha ancora un 30-40% di carica. Per evitare questo inconveniente, quindi, Apple ha deciso di intervenire e ridurre la velocità del processore.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

iPhone rallentati, azioni legali contro Apple

Today è in caricamento