rotate-mobile
Domenica, 28 Maggio 2023
Telefonia

Microsoft compra i cellulari Nokia per 5,44 miliardi

Dopo un dominio incontrastato sul mercato per 14 anni, il colosso finlandese si concentrerà unicamente su servizi e reti a banda larga. Circa 32mila dipendenti passeranno così "sotto" Bill Gates

Il gigante delle telecomunicazioni finlandese Nokia ha ceduto la sua divisione di telefonia mobile a Microsoft per 5,44 miliardi di euro, gettando così la spungna in un settore in cui è stata a lungo il numero uno al mondo. D'ora in poi si concentrerà sulle attività di servizio e sulla costruzione di materiali per operatori di rete.

La transazione dovrebbe essere finalizzata nel primo trimestre dell'anno prossimo dopo l'ok degli azionisti e delle autorità. Circa 32.000 dipendenti di Nokia passeranno alla Microsoft, 4.700 circa nella sola Finlandia.

A quanto si legge in un comunicato pubblicato separatamente da Microsoft, il prezzo va scomposto in 3,79 miliardi di euro per l'attività di telefonia portatile e 1,65 miliardi per il diritto di utilizzo dei brevetti del gruppo finlandese. Con l'acquisizione, ha annunciato il presidente di Microsoft Steve Ballmer, l'americana "intensificherà il suo sucesso nel settore smartphones".

Il ricavo netto dell'operazione sarebbe di 3,2 miliardi di euro, cifra assai favorevole per gli azionisti Nokia secondo il gruppo finlandese. Voci sulla vendita di Nokia circolavano da mesi: la stampa e gli analisti avevano citato vari candidati fra cui la cinese Huawei e l'altra cinese Lenova (al momento concentrata sulla fabbricazione di computer).

Microsoft segue così le orme del grande rivale internet Google che ha già investito nell'hardware acquistando il produttore americano di cellulari Motorola. L'acquisizione di Nokia dovrebbe anche rilanciare le supposizioni sul futuro di un altro nome storico della telefonia, il canadese Blackberry attualmente in grandi difficioltà.

Per la Finlandia, la Nokia, la più grande società del Ppaese, riveste un'importanza tutta particolare. Il patron di Microsoft Ballmer ha voluto rassicurare i 4.700 dipendenti che lavorano nel paese e passano ora nelle mani del gruppo americano. "Non abbiamo" ha detto "piani significativi di delocalizzare i posti di lavoro in altre parti del mondo nel quadro della fusione. Riconosciamo il ruolo che la Nokia ha nel Paese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Microsoft compra i cellulari Nokia per 5,44 miliardi

Today è in caricamento