rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Strategia rischiosa / Stati Uniti d'America

Netflix prepara la "stretta": stop alle password condivise

Il colosso dello streaming prepara il "giro di vite": il piano dovrebbe partire nel 2023 negli Stati Uniti, con lo stesso destino che poi toccherebbe agli utenti in Europa, Sudamerica e Asia

Arrivano pessime notizie per gli abbonati Netflix. Il colosso dello streaming potrebbe mettere la parola fine alla condivisione delle password, con novità in vista per l'abbonamento. Una scommessa che interesserebbe 100 milioni di spettatori. Secondo il Wall Street Journal la fine della condivisione delle password di Netflix è quasi arrivata e l'azienda dovrebbe lanciare il suo piano all'inizio del 2023 negli Stati Uniti, con la medesima sorte che poi dovrebbe toccare agli utenti europei, sudamericani e asiatici.

Al momento non è chiaro quale sarà la strategia di Netflix, ma è probabile che venga adottato un sistema di identificazione che chiede una conferma ad ogni accesso da un dispositivo diverso da quelli utilizzati di solito. In alternativa è possibile che venga introdotta una quota addizionale per chi volesse condividere la password, o un tetto massimo di persone inferiore a quello attuale.

Gli analisti esterni ritengono che Netflix potrebbe ottenere 721 milioni di dollari di ricavi dal piano nel 2023, sulla base di sondaggi condotti tra i clienti che hanno dichiarato che pagherebbero per mantenere l'accesso di altri membri della famiglia. Ma queste sono solo stime, e Netflix rischia di allontanare i suoi consumatori. Il livello premium di Netflix è già il servizio di streaming con il prezzo più alto sul mercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Netflix prepara la "stretta": stop alle password condivise

Today è in caricamento