Domenica, 9 Maggio 2021
Tech

Perché le notifiche sono come una droga (pesante)

I risultati di una ricerca condotta su 135 studenti

Immagine d'archivio

Le notifiche dello smartphone? Sono come una droga. E anche pesante. Lo rivela uno studio pubblicato su NeuroRegulation e riportato oggi dall’Ansa. "La dipendenza dall'uso di smartphone inizia a formare connessioni neurologiche nel cervello in modo simile a quelle che si sviluppano in coloro acquisiscono una dipendenza da farmaci oppioidi per alleviare il dolore" ha detto Erik Peper, professore di educazione alla salute presso l'Università di San Francisco e primo autore dello studio.

La ricerca è stata condotta su 135 studenti: gli studiosi hanno scoperto che chi utilizzava continuamente lo smartphone aveva più elevati livelli di senso di isolamento, depressione e ansia. Le notifiche attivano infatti  gli stessi percorsi neuronali che una volta ci avvisavano di un pericolo imminente.

Insomma, la digitalizzazione è il nuovo oppio dei popoli. Secondo i ricercatori però “disintossicarsi” dall’utilizzo eccessivo dei telefonini è una cosa che si può e si deve fare: magari disattivando le notifiche o cercando di aprire email e social solo in determinati momenti della giornata. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché le notifiche sono come una droga (pesante)

Today è in caricamento