rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Unione Europea vs Google

Google non ascolta e la Ue decide per un'azione repressiva'

Pronta un'azione repressiva' verso Big G che non ne vuole sapere di modificare le norme sulla privacy come chiesta dal'Unione Europea

L'Europa è unita, non sempre e non per tutto, ma questa volta sembra voler andare dritta verso la strada intrapresa mesi fa, con coerenza massima perché anche i giganti della rete rispettino le regole sulla privacy. Le 27 authority nazionali europee di protezione dei dati sono infatti unanimemente favorevoli ad un'azione repressiva' verso Google, che non ha fornito risposte alla richiesta di modificare le norme sulla privacy.

La notizia è stata annunciata la Commissione Nazionale per l'Informatica e le liberta', l'authority francese responsabile di Internet. Lo scorso ottobre, i 27 avevano dato 4 mesi di tempo a Google per ''prendere delle misure effettive e pubbliche per mettersi rapidamente'' in regola con la Direttiva Ue in materia. Ma Google ha sempre rimandato e se ad inizio febbraio, alla scadenza dell'ultimatum Europeo, aveva promesso un cambiamento, nulla è stato fatto da parte della società di Mountain View e le autority europee sembrano infastidite da questo atteggiamento.

La storia viene da lontano: ''Alla fine del periodo di quattro mesi concesso non abbiamo ottenuto alcuna risposta'', ha reso noto l'agenzia per la protezione dei dati francesi (CNIL), annunciando che si incontrera' con le altre organizzazioni dei paesi membri della Ue per varare un piano d'azione.

Google è avvertita e questa volta le agenzie comunitarie sembrano voler usare la mano pesante anche per il semplice fatto che Big G prima molto disponibile, ora sembra per niente intenzionata nel cambiare i nuovi regolamenti sulla privacy aggiornati nel marzo 2012, senza dimenticare che è insito nella personalità di queste grandi compagnie aprire contenziosi, perchè non in grado di accettare delle regole da parte dei poteri riconosciuti e dalle agenzie di controllo, per Google vale lo stesso e ha sempre dato la sensazione di non volele rispettare . La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è più uguale, ma per Google sembra finita la 'pacchia'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Google non ascolta e la Ue decide per un'azione repressiva'

Today è in caricamento