Lunedì, 12 Aprile 2021

Le fotocamere di Samsung Galaxy S20 FE per combattere il bracconaggio nella savana africana

Wildlife Watch è il progetto che invita a diventare ranger virtuali, sorvegliando gli animali in via d’estinzione della savana africana

Wildlife Watch (foto ufficiale Samsung)

Samsung ha annunciato oggi il lancio di "Wildlife Watch", ambizioso programma che utilizza la tecnologia per combattere la caccia di frodo nella savana africana. Nella fattispecie, le fotocamere professionali di Samsung Galaxy S20 FE (Fan Edition) riprenderanno immagini dal vivo che saranno trasmesse in streaming 24 ore su 24, 7 giorni su 7 dalla Riserva Naturale di Balule in Sudafrica all'interno del Kruger National Park.

Galaxy S20 FE installati nella Savana

L'appello di Samsung è quello di alzare la guardia e diventare ranger virtuali per aiutare a proteggere dalla caccia illegale le specie in via d’estinzione, monitorandole nel loro ambiente naturale. Nella circostanza, il colosso coreano ha unito le proprie forze con quelle di Africam, un gruppo di appassionati di animali selvatici che ha l’obiettivo di collegare il pubblico alle immagini e ai suoni dal vivo della savana africana. Attraverso l'iniziativa Wildlife Watch, gli spettatori saranno più vicini al lavoro dei ranger, avendo la possibilità di osservare gli animali che proteggono e di effettuare donazioni in loro supporto.

Quattro smartphone Samsung Galaxy S20 FE sono stati installati come telecamere aggiuntive tra gli arbusti, aumentando di oltre il 50% la portata dell'infrastruttura Africam già esistente nella Riserva Naturale di Balule. La fotocamera di livello professionale viene usata per riprendere gli animali in live streaming. I pixel più grandi, l’AI migliorata e lo Space Zoom 30X, che include lo zoom ottico 3x, permettono di migliorare la qualità delle foto che il team The Black Mamba realizza durante la ronda, supportando i ranger nelle loro attività quotidiane.

Tutti possono diventare ranger virtuali con Samsung

Diventando un ranger virtuale e iniziando il proprio turno di guardia, su wildlife-watch.com, è possibile notificare ai ranger quando si nota un animale in difficoltà o possibili segnali di caccia di frodo, condividendo le immagini attraverso scatti sui social: una modalità che funge anche da incoraggiamento per altri utenti, invitandoli a effettuare donazioni a “Black Mamba Anti-Poaching Unit” e a prendere parte al progetto. Con le diverse visuali disponibili, non si vedono mai due volte le stesse immagini, ed è possibile osservare più da vicino elefanti, leoni e persino giraffe nel loro ambiente naturale, comodamente dal proprio divano.

L’iniziativa è sostenuta dalla dj, produttrice e fashion designer Peggy Gou, nata in Corea del Sud ma attualmente residente a Berlino. Amante degli animali e in particolare delle giraffe, Gou si impegna a promuovere il progetto e a incoraggiare le persone a prendervi parte, sensibilizzandole sul tema.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le fotocamere di Samsung Galaxy S20 FE per combattere il bracconaggio nella savana africana

Today è in caricamento