Martedì, 2 Marzo 2021
App

Coronavirus: un'app prevede il rischio di contagio nei pranzi di famiglia

Si chiama "Event Risk Planning Tool" ed è stata realizzata dall'università della Georgia. Fornisce una previsione in base al numero dei commensali e alla zona geografica (Italia compresa)

Event Risk Planning Tool (foto Ansa)

Un'app è in grado di prevedere il rischio di contrarre il coronavirus nel corso di un pranzo (o una cena) con parenti. Ad oggi (16 novembre), se si fa un pranzo con 15 persone in provincia di Milano ci sarebbe un rischio del 55% che tra i commensali ci sia un positivo, mentre in provincia di Lecce la probabilità scenderebbe all'8%. A fare il calcolo, che si basa sull'incidenza dei casi e sui dati di sieroprevalenza disponibili, è Event Risk Planning Tool, una applicazione sviluppata dal Georgia Institute of Technology in vista del giorno del Ringraziamento, che permette di verificare il rischio su tutto il territorio statunitense e in alcuni paesi europei, fra cui anche l'Italia.

Rischio di contagio in famiglia: lo dice l'app

Come spiegato nella rivista del Git, l'app sarebbe in grado di prevedere il rischio di contagio da covid-19 al variare del numero di partecipanti e a seconda si tratti di pranzo o cena. Uno il criterio fondamentale sul quale si basa l'articolato sistema predittivo: il calcolo dell'app si basa sull'assunzione che nessuno dei commensali viva abitualmente con le persone partecipanti. «Il rischio può essere ridotto - spiegano gli autori - indossando le mascherine, applicando il distanziamento sociale o ritrovandosi all'aperto in gruppi più piccoli», indicazioni alle quali siamo ormai tutti abituati da diversi mesi a questa parte.

Di questa applicazione che prevede il rischio di contagio da coronavirus mentre si è al tavolo con altre persone, al momento, sappiamo che:

  • permette di verificare il rischio di contrarre il virus anche in Italia
  • è in grado di differenziare tra pranzo e cena
  • varia l'incidenza sulla base del numero dei commensali

La rivista spiega che negli Usa ci sono diversi orientamenti sul Ringraziamento (si festeggia il 26 novembre) con polemiche simili a quelle che in Italia si stanno vedendo sul Natale. Ancora non sappiamo come vivremo le prossime festività, se costretti in casa tra mille restrizioni o con qualche concessione, fatto sta che nonostante le previsioni di un'app non si può prescindere dal rispetto delle norme, che passano per l'utilizzo della mascherina e il necessario distanziamento sociale.

Google Maps ora mostra i contagi da coronavirus

L'app per smartphone che combatte gli incubi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: un'app prevede il rischio di contagio nei pranzi di famiglia

Today è in caricamento