Sabato, 5 Dicembre 2020

Mate 40 Pro: il nuovo e potente top di gamma Huawei con una fotocamera da urlo

Il nuovo smartphone del colosso cinese, presto disponibile anche nella versione Plus, conferma le aspettative e si candida a rivale (designato) di iPhone 12

Mate 40 Pro (foto ufficiale Huawei)

La risposta ad Apple non si è fatta attendere. Dieci giorni dopo la presentazione dei nuovi iPhone 12, Huawei ha calato l'asso, o meglio, gli assi. Nel corso di una presentazione giocoforza virtuale, il CEO del gruppo cinese Richard Yu ha svelato i nuovi Mate 40 Pro e Pro+. Si tratta dei due nuovi dispositivi di punta del colosso con gli occhi a mandorla, primi in assoluto a montare un SoC 5G a 5 nanometri. I nuovi Mate integrano anche il sistema Ultra Vision Cine Camera e lo Space Ring Design, con i sensori della fotocamera disposti in circolo.  Per il momento è disponibile solo il Mate 40 Pro al prezzo di 1.249 euro per il mercato italiano.

La fotocamera del Mate 40

Quando si parla di Huawei, il primo riferimento d'obbligo va al comparto fotografico. Anche quest'anno l'azienda non tradisce i fedeli consumatori e propone sui nuovi Mate 40 Pro un anello in cui sono, nel vero senso della parola, incastonati i sensori della fotocamera Leica (da alcuni anni partner Huawei). La tripla fotocamera dispone di un sensore principale da 50 megapixel, a cui si aggiungono anche un grandangolo da 20 megapixel e un teleobiettivo da 12. Veniamo allo zoom: il Mate 40 Pro ha zoom ibrido da 10x e digitale da 50x, stupisce invece la versione Plus, rispettivamente con zoom da 20x e 100x. Huawei ha vinto ancora una volta la sfida "fotografica"? Sulla carta sì, non ha alcun rivale.

Le caratteristiche del top di gamma Huawei

Sul fronte del design il nuovo top di gamma Huawei è un omaggio all'equilibrio e alla simmetria, si tratta di un dispositivo allo stesso tempo iconico e innovativo. Anche per quanto riguarda i colori il colosso cinese ha scelto di mantenersi su tonalità piuttosto classiche, il nero "puro" e il bianco "glass". Quanto a processore, invece, Mate 40 Pro e Pro+ montano il nuovo Kirin 9000 con Gpu 24-core Mali-G78. Altro punto di forza è la durata: nonostante la batteria sia da 4400 mAh, e quindi meno capiente rispetto ad altri top di gamma presenti sul mercato, i nuovi smartphone di Huawei dovrebbero garantire un'autonomia sotto stress fino a 24 ore. La ricarica veloce, da 50 o 66W, è rapidissima.

Uno smartphone che guarda al futuro

Il nuovo Huawei Mate 40 Pro dispone di un sensore di movimento intuitivo e un acceleratore per l'intelligenza artificiale (NPU) di ultima generazione, grazie al quale è possibile interagire con il proprio smartphone touch free, senza cioè la necessità di toccare il display. Basta muovere la mano su e giù, a sinistra e a destra, per scorrere le foto o sfogliare le pagine di un e-book. È sufficiente un movimento di presa per scattare una foto sullo schermo, o posizionare la mano vicino allo schermo per rispondere a chiamate e controllare la riproduzione audio. Ma c'è di più: per silenziare il telefono che squilla, infatti, sarà sufficiente guardarlo e il volume si abbasserà in automatico.

Oltre alla funzione di sblocco dello schermo con impronta digitale anteriore, Huawei nei nuovi Mate 40 Pro ha introdotto una funzione di sblocco facciale in 3D che funziona in ambienti sia bui sia luminosi, senza bisogna di alzare il telefono: è sufficiente infatti uno sguardo rapido per poter accedere alla schermata principale del proprio dispositivo.

Scheda tecnica del nuovo Mate 40 Pro(+)

  • display OLED da 6,7"
  • refresh rate 90 Hz
  • processore: Kirin 9000
  • memoria RAM: 8 GB
  • memoria dispositivo: 256 GB (espandibili)
  • tripla fotocamera posteriore con sensore da 50MP
  • batteria da 4400 mAh
  • prezzo: 1.249 euro

HarmonyOS dal 2021 sarà il nuovo sistema operativo di Huawei

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mate 40 Pro: il nuovo e potente top di gamma Huawei con una fotocamera da urlo

Today è in caricamento