Venerdì, 18 Giugno 2021
Huawei

La trovata di Huawei: una miscela per riparare i graffi ai display degli smartphone

Ad oggi si tratta solo di un brevetto, depositato il 22 dicembre. Potrebbe essere sfruttato per risistemare anche le scocche posteriori dei dispositivi mobili

Ad oggi si tratta solo di un brevetto, la strada è ben lunga prima che la trovata possa concretizzarsi in realtà. Sta di fatto che quella pensata da Huawei è una vera e propria innovazione, che potrebbe risolvere problemi a molti utenti "distratti" o sfortunati: una miscela di acrilato e resina che permetterebbe di riparare i graffi che si formano sul display degli smartphone. Il brevetto è stato depositato dalla multinazionale orientale lo scorso 22 dicembre 2020.

La miscela di Huawei per riparare i graffi

La miscela di Huawei andrebbe ad insinuarsi nella parte graffiata, nei piccoli "solchi" sul display, uniformandosi al resto della superficie dello schermo. Il brevetto c'è, ora bisognerà capire se e quando verrà commercializzata questa soluzione. Il colosso cinese, infatti, potrebbe pensare di:

  • renderla disponibile sul commercio e garantire delle riparazioni "fai da te"

  • sfruttare la miscela solo nei centri di assistenza, per ridurre i costi di sostituzione dei display

Huawei ha saputo dimostrarsi nel tempo, e continua a farlo, azienda innovatrice, in grado di precorrere i tempi e dare uno slancio alla tecnologia. A quanto sembra, la miscela potrebbe essere sfruttata non solo per i graffi sul display, ma anche per le scocche. Uno smartphone vecchio o nuovo ma rovinato, potrebbe quindi, almeno nell'aspetto esteriore, ritornare a nuova vita. La nuova miscela pensata da Huawei, più nello specifico, sarebbe realizzata con:

  • una percentuale variabile tra il 35 e il 45% di acrilato
  • tra il 50 e 60% di resina epossidica
  • un 2 o 3% di un materiale non meglio precisato
  • la restante parte di additivi

Huawei P50 sarà il top con fotocamera e processore super

EMUI 11, quali smartphone Huawei aggiornano l'interfaccia grafica

Inchiostro di soia, meno carta e plastica: Huawei Mate 40 Pro è lo smartphone "green"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La trovata di Huawei: una miscela per riparare i graffi ai display degli smartphone

Today è in caricamento