rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
L'iPhone che verrà

iPhone 14: Apple alza ancora l'asticella

Per la prima volta, un dispositivo della famiglia di smartphone di Cupertino potrebbe contare su 8GB di Ram. E si parla di una leggerissima scocca in titanio

La famiglia di smartphone iPhone 14, la cui presentazione è prevista per il mese di settembre 2022, segnerà una vera e propra rivoluzione su diversi fronti, scocca compresa. Il telaio che coprirà l'anima dei nuovi smartphone di Cupertino, infatti, dovrebbe essere realizzato con una lega di titanio, per lo meno per i modelli 14 Pro e Pro Max. L'indiscrezione era già trapelata lo scorso anno, alcuni mesi prima dell'uscita sul mercato di iPhone 13, e negli ultimi giorni ha ripreso corpo.

Le novità rispetto al passato non si fermerebbero qua. Apple starebbe pensando a uno smartphone senza Sim fisica. Non si dovrebbe trattare, ad ogni modo, di una rivoluzione totale: pare infatti che il colosso da Cupertino voglia fare le cose con calma e mettere sì sul mercato un dispositivo compatibile solo con eSim, ma come variante. Sul fronte hardware, invece, le ultime 'voci di corridoio' vogliono che Apple per la prima volta doterà uno dei dispositivi della famiglia di 8GB di Ram, un bel salto in avanti rispetto ai 6 di iPhone 13 Pro e 13 Pro Max.

Apple, primo evento 2022 dietro l'angolo: nel paniere iPhone economico e nuovi Mac

Come sarà iPhone 14

Con iPhone 14 ci sarebbe anche una svolta nel comparto fotografico, almeno per i super top di gamma. Ci sono nuove conferme sulle fotocamere dei nuovi iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max: gli smartphone più performanti di Cupertino - che saranno presentati a settembre 2022 - manterranno tre sensori, il principale, però, sarà da 48 megapixel, e non più da 12 come in iPhone 13 Pro. Non ci sarebbero novità, invece, per ultragrandangolare e teleobiettivo, che rimarrebbero fermi a 12.

Le indiscrezioni sulla nuova famiglia di iPhone 14 non si possono contare sulle dita di una mano. Tra le più recenti, quelle di Ming-Chi Kuo, noto analista addentro al mondo con la mela: almeno due smartphone della nuova famiglia abbandoneranno il notch sul display. Secondo le indiscrezioni riportate, nello specifico:

  • iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max avranno solo un foro centrale e più spazio per il display
  • iPhone 14 e iPhone 14 Max continueranno ad essere caratterizzati dal notch (forse di dimensioni più ridotte)

Una famiglia a metà

Nelle scorse settimane, è emerso come anche gli iPhone 14 avranno di serie al porta di ricarica Usb-c. Ne sono convinti gli specialisti di iDrop News, secondo i quali almeno due dei quattro smartphone della nuova famiglia avranno una porta standard.

I modelli indiziati sarebbero i "super top di gamma" iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max, che non dovrebbero più disporre del connettore lightining di Apple. Ci si troverebbe di fronte ad una famiglia "spaccata a metà": iPhone 14 e iPhone 14 Max avranno notch e porta Lightining, mentre iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max sis distinguerebbero per foro frontare e porta di ricarica Usb-c.

Come sarà Apple Watch 8: le prime indiscrezioni sul nuovo smartwatch di Cupertino

Altre indiscrezioni delle ultime settimane fanno presagire che la crisi internazionale dei semiconduttori potrebbe inficiare in maniera considerevole sulla progettazione dei nuovi iPhone 14. Secondo quando suggerito da alcuni analisti addentro al mondo Apple, sembra proprio che i nuovi smartphone di Cupertino utilizzeranno lo stesso chip di iPhone 13, e non un nuovo processore basato su architettura a 3 nanometri.

Una prima risposta piuttosto certa sui nuovi smartphone Apple si può dare: quando esce iPhone 14? Chip a parte, la fase di progettazione sembra procedere secondo i tempi previsti, motivo che spinge a considerare l'intervallo di tempo tra il 9 e il 16 settembre come quello papabile per la presentazione della famiglia di dispostivi.

iPhone economico

Famiglia che potrebbe prevedere anche uno smnartphone economico. Non si tratta del nuovo iPhone SE, grande atteso del 2022, ma probabilmente un dispositivo inserito nella famiglia iPhone 14. È uno degli analisti più noti del mondo Apple, Ming-Chi Kuo, ad anticipare un iPhone 14 "entry level", più economico e alla portata di una fetta di popolazione più ampia. Si tratta solo di un indiscrezione, naturalmente, e pare onestamente difficile che da Cupertino decidano dopo tanti anni di invertire la rotta e inserire all'interno della line up uno smartphone di fascia media. Più probabile, invece, la presentazione, nei primi mesi del 2022, di iPhone SE 3.

Negli ultimi giorni sono emerse anche della novità che riguardano la ricarica dei nuovi iPhone 14. Se è vero che l'Unione Europea sta spingendo per un caricabatterie unico, è allo stesso tempo vero che pare che Apple stia pensando ad un sistema di alimentazione solo wireless, cioè senza fili. Addio Lightining, quindi, ma senza adeguarsi - almeno sembra - a quelle che potrebbe essere le disposizioni comunitarie.

Le voci sui nuovi smartphone Apple sono già moltissime. Tra le più interessanti, quella che vuole terminata la storia della versione "mini" dei melafonini. Si verrebbe così a riconfigurare un pacchetto di smartphone Apple che non varierà nel numero - i modelli resteranno sempre 4 - bensì nella sostanza. La nuova generazione di melafonini dovrebbe essere così composta:

  • iPhone 14
  • iPhone 14 Max
  • iPhone 14 Pro
  • iPhone 14 Pro Max  

Tra le indiscrezioni, come di consueto, non mancano quelle che riguardano il notch anteriore dello smartphone di Cupertino: il "solito" Jon Prosser è convinto che i prossimi melafonini non avranno FaceID, che sarà sostituito con ogni probabilità da TouchID. Al posto del notch, quindi, spazio a un solo foro frontale, che dovrebbe ospitare la fotocamera anteriore.

iPhone 14, FaceID: sì o no?

Secondo alcuni analisti addento il mondo Apple, tuttavia, i nuovi iPhone 14 non abbandoneranno il FaceID, che potrebbe essere integrato sotto il display. Una soluzione che appare comunque piuttosto complessa e che difficilmente potrebbe essere pronta per il debutto fra 12 mesi. Anche Mark Gurman di Bloomberg sostiene la novità del sistema di identificazione biometrica di Cupertino, ma è convinto che sarà introdotto progressivamente, e quindi solo a partire dai modelli Pro, con estensione a tutta la famiglia a partire da iPhone 15.

Comparto fotografico e video

Sempre secondo indiscrezioni, dovrebbero esserci novità sul comparto fotografico. Se si andrà inevitabilmente incontro ad un miglioramento ulteriore delle fotocamere, dal punto di vista strettamente estetico dovrebbero essere più ridotte e meno sporgenti dalla scocca dei nuovi smartphone. Il sensore principale potrebbe essere da 48 megapixel ed essere in grado di catturare video anche in 8K.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

iPhone 14: Apple alza ancora l'asticella

Today è in caricamento