Lunedì, 10 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Realme 8 Pro, smartphone per tutti con autonomia infinita: la recensione

Uno dispositivo maneggevole, con un ampio display e che offre delle ottime prestazioni per essere di fascia media. L'ho provato per due settimane, ecco cosa ne penso

Se dovessi tradurre l'esperienza d'utilizzo in voto, gli darei un otto e mezzo. Ho provato Realme 8 Pro per un paio di settimane, un utilizzo intensivo che mi ha permesso di apprezzarne le qualità, a fronte di piccole pecche. Sono un giornalista, mi occupo ogni giorno di cronaca bianca e nera, faccio quindi un utilizzo dello smartphone intenso, tra chiamate, email, appunti presi al volo, foto e video. Quella che segue è una recensione per gli utenti medi, di quelli, per intenderci, che hanno bisogno di un dispositivo valido, con prestazioni importanti, possibilmente senza spendere una follia. Di quelli che si chiedono: perché dovrei comprarlo?

Partiamo dal principio. Il primo impatto con lo smartphone è stato molto positivo. All'interno della confezione, oltre a Realme 8 Pro, troviamo un alimentatore da 50W (non 65, come ho riportato erroneamente nel video), cavetto USB-C e cover in silicone semi-trasparente fumé. Il dispositivo ha un bel display Amoled ampio (6,4"), si tiene molto bene in mano ed è molto leggero (176 grammi). La cornice è piuttosto ridotta e il sensore della fotocamera anteriore, posto in alto e dislocato sulla sinistra dello schermo, non è per nulla invasivo.

Realme 8 Pro-2-4

La scocca posteriore è realizzata interamente in plastica, policarbonato per l'esattezza, con un interessante effetto pietra che la rende piacevole al tatto e soprattutto non rilascia le impronte digitali. Primo appunto da fare: l'enorme scritta "Dear to leap" (letteralmente "Il coraggio di saltare") è davvero molto grande, un segno distintivo, ma personalmente ne avrei fatto volentieri a meno. Ho apprezzato particolarmente la disposizione a quadrato dei sensori della quad-camera posteriore (anche qui è una questione puramente di gusto estetico); il comparto sporge forse di un paio di millimetri rispetto al back dello smartphone, ma si allinea in maniera efficace con la coverina in silicone in dotazione.

Realme 8 Pro è sufficientemente sottile, maneggevole e piacevolmente ergonomico. Dispone di:

  • carrellino in grado di ospitare doppia nano sim e una micro SD per espandere la memoria
  • tasti di accensione e regolazione del volume
  • ingresso jack audio da 3,5 mm, USB-C
  • doppio microfono
  • altoparlante mono

Hardware

Sul fronte delle prestazioni, non ho riscontrato particolari criticità. Realme 8 Pro monta SoC Qualcomm Snapdragon 720G, dispone di 8GB di RAM e un'archiviazione interna di 128GB espandibili (nella versione che ho testato personalmente). Il dispositivo - che va ricordato, è di fascia media - viaggia bene e ad una velocità interessante. Certo non gli si può chiedere la Luna e spingerlo troppo oltre, ma fa il suo lavoro egregiamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nota dolente di Realme 8 Pro, se così vogliamo definirla, è il lettore ottico di impronte digitali. Nulla di catastrofico, ma per quanto ben posizionato il sensore non è sempre precisissimo. A volte è necessario tappare due o tre volte con il pollice per riuscire a sbloccare il dispositivo.

Software

Sul fronte software lo smartphone è equipaggiato con Android 11 e Realme UI 2.0. In due settimane di utilizzo ho apprezzato l'esperienza d'uso e non ho riscontrato lag. Molte le possibilità di personalizzazione dal punto di vista grafico:

  • possibilità di scegliere tra sfondi statici e dinamici
  • diversi tipi di icone (con relativo ridimensionamento)
  • sul fronte del layout è possibile disporre le icone su un minimo di 2 fino ad un massimo di 5 colonne, e da 4 a 6 righe
  • si può modificare l'animazione delle impronte digitali in fase di sblocco

Foto e video

Realme 8 Pro (1)-2

L'azienda cinese ha voluto puntare forte sul comparto fotografico, costituito da una quad camera posteriore, con sensore principale da 108 megapixel, grandangolare da 8 con campo visivo di 119°, obiettivo macro e lentre B/N (entrambi da 2 megapixel). C'è da dire che per uno smartphone di fascia media, una fotocamera da 108 megapixel è un bel biglietto da visita, ed è difficile trovare competitor che sulla stessa fascia di prezzo possano proporre lo stesso. Dalla mia esperienza, posso dire che le foto sono nitide e con un'ottima definizione dell'immagine. Di qualità le foto scattate all'aperto, ma anche quelli in ambienti chiusi con un buon livello di luminosità; gli scatti notturni sono discreti, ma con la modalità notturna il livello si alza. La fotocamera anteriore fa il proprio dovere, il sensore da 16 megapixel permette di scattare selfie di buona qualità,soprattutto in condizioni di luce.

Realme 8 Pro gira video fino a 4K (30fps) di buona qualità. Ho apprezzato in particolar modo la modalità ultra-steady, per dar vita a video molto stabilizzati e la funzione "Video a doppia vista", che sfrutta i sensori posteriori e quello anteriore per girare due video in contemporanea. Si può scegliere se dividere lo schermo in due parti uguali (e in questo caso si noterà in maniera netta la diversa qualità d'immagine) oppure far comparire il video girato con la fotocamera anteriore all'interno di un tondo o di un rettangolo nell aparte superiore del display. Voto 8.

Autonomia

Mi sento di consigliare caldamente Realme 8 Pro se avete bisogno di uno smartphone che duri per tutto l'arco della giornata, e anche molto oltre, con un utilizzo intensivo. Per il mio lavoro lo smartphone è come una seconda pelle, tra telefonate (molte), e-mail, appunti durante le conferenze (il taccuino dà un certo tono, ma io preferisco di gran lunga prendere appunti su Google Keep), foto e video; aggiungiamoci qualche partita a Fifa Mobile 2021 nei momenti di relax, un podcast in treno. Insomma, partire alle 7 di mattina con il 100% della batteria e arrivare a sera con il 35/40% non ha prezzo. Se ci aggiungiamo che bastano poco più di 45 minuti per ricaricare da 0 a 100% la batteria dello smartphone, il cerchio si chiude, e lo fa in maniera perfetta. Voto 10.

Prezzo

Realme 8 Pro ha un prezzo più che giusto. Di listino costa 299,90 euro, ma online lo si può già trovare scontato di circa 50 euro. Se fosse stato proposto a 350 euro, non avrei gridato allo scandalo.

Si parla di

Video popolari

Realme 8 Pro, smartphone per tutti con autonomia infinita: la recensione

Today è in caricamento