Giovedì, 29 Luglio 2021
Tech

Telegram contro WhatsApp: chi vincerà la guerra delle chat?

C'è chi è affezionato a WhatsApp e non ha alcuna intenzione di cambiare, ma sul web in tanti parlano in termini positivi di Telegram: scopriamo perché

C'è un'alternativa a WhatsApp più leggera, performante e immediata che sta facendo parlare di sé nell'ultimo periodo. Si chiama Telegram, un chat client in tutto e per tutto simile a WhatsApp che potrebbe presto fare concorrenza al più famoso "cugino".

Telegram è un'applicazione di messaggistica focalizzata su velocità e sicurezza. Diversamente da WhatsApp, Telegram è un servizio di messaggistica basato sul cloud con sincronizzazione istantanea. Ciò significa che puoi accedere ai tuoi messaggi da diversi dispositivi contemporaneamente, inclusi tablet e computer, e condividere un numero illimitato di foto,video, file con dimensioni fino a 1,5 giga per ogni documento. E se non vuoi salvare dati nel tuo dispositivo, puoi sempre tenerli nel cloud.

Niente male vero? C'è chi è affezionato giustamente a WhatsApp e non ha alcuna intenzione di cambiare, ma sul web in tanti parlano in termini positivi di Telegram. Telegram dispone di un vero e proprio programma di chat da eseguire sul vostro pc Windows, Linux o Mac OS che non vi chiederà – a differenza di Whatsapp web – di dover sempre tenere aperta una finestra del desktop, peraltro disconnettendosi più che spesso. 

Ad altri utenti Telegram piace perché è possibile avviare delle vere chat segrete, per consentirvi ad esempio di rivelare dati sensibili ad un vostro conoscente senza rischiare che vengano intercettati. E' anche resa più semplice la lettura di tutti i messaggi arretrati nelle chat di gruppo (a chi non è capitato di guardare il cellulare e scoprire di avere 356 messaggi in arretrato?). 

Due dei veri punti di forza di Telegram come detto sono che i backup vengono effettuati direttamente sul loro server e la velocità di invio e ricezione dei messaggi. Ma gli esperti di informatica apprezzano anche il fatto che Telegram è molto più sicuro delle applicazioni di messaggistica di massa come WhatsApp e Line perché si basa sul protocollo MTProto, costruito utilizzando algoritmi testati a lungo per rendere la sicurezza compatibile con una grande velocità.

Sarà un successo? Lo scopriremo nei prossimi mesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telegram contro WhatsApp: chi vincerà la guerra delle chat?

Today è in caricamento