rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Tecnologia

Dolci nel metaverso: nasce il primo tiramisù-Nft a forma di cuore

L'iniziativa alla Tiramisù World Cup, in corso di svolgimento a Treviso, patria di uno dei dolci iconici della tradizione italiana

È uno dei dolci per eccellenza del made in Italy, e da oggi una sua variante a forma di cuore può fregiarsi del certificato digitale che ne attesta proprietà e garantisce autenticità e unicità. In occasione della Tiramisù World Cup di Treviso, è stata ufficialmante registrata la nascita del Tiramisù Nft (non fungible tokens).

Il tiramisù diventa Nft

"Il nostro intento è quello di essere i pionieri nel metaverso, stare al passo con i tempi ma nell’interesse della nostra community di appassionati del dessert italiano – spiega Francesco Redi, fondatore di Twissen che organizza la rassegna - Non possiamo restare inermi dinanzi alle novità ed è necessario monitorare ciò che accade: si tratta di cogliere con entusiasmo ed ottimismo le opportunità che si creano, senza temere di svalutare il nostro prodotto, ma anzi continuare a rappresentarne il punto di riferimento".

Quali sono i vantaggi dell’aver acquisito la proprietà dell’Nft? Si tratta di benefit collegati all’universo della Tiramisù World Cup, racchiusi in un pacchetto turistico che prevede:

  • la possibilità di essere a Treviso durante la TWC22 (completamente spesato nel soggiorno)
  • una giornata-guida con il campione per imparare i trucchi ed assaggiare il suo tiramisù
  • una cena di gala presso lo storico ristorante “Le Beccherie” di Treviso (dove il celebre dolce al cucchiaio è stato inventato)
  • la partecipazione nella giuria del Gran Final della Tiramisù World Cup.

Tiramisù-mania

La ricetta classica del dolce - rigorosamente mascarpone, uova, caffè, savoiardi, zucchero e cacao amaro), è la più cercata dagli italiani nel 2021 su Google, secondo quanto rilevato dall’Accademia del Tiramisù, che da quest’anno ha anche il compito di certificare e verificare come "ente di controllo esterno" la qualità del tiramisù con la Valutazione esterna di qualità certificata (Veqc), dopo verifica degli ingredienti e l'assaggio con consegna di attestato (se la produzione è di buon livello).

Sotto il profilo economico, la spesa degli italiani per il dolce, sulla base di dati pre-pandemia relativi al 2019,  è di  4 milioni e 200 mila euro a settimana, e 400 mila milioni di euro all’ anno. Sul fronte degli ordini a domicilio  l’osservatorio di Just Eat segnala che nel solo 2021 sono stati ordinati oltre 27 mila chili di tiramisù in tutta Italia, +22% rispetto al 2020.

Tra i trend emergenti, il 2021 vede affermarsi la domanda di tiramisù senza glutine, che continua ad essere molto richiesto, insieme alla declinazione home made, nelle versioni "fatto in casa", "artigianale", "della nonna". La variante più amate resta la classica, seguita dal pistacchio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dolci nel metaverso: nasce il primo tiramisù-Nft a forma di cuore

Today è in caricamento