rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Tecnologia a tavola

Il 2022 è l'anno del food-tech, tra 'carne non carne' e date di scadenza più lunghe

La tecnologia sarà chiamata a rispondere alle esigenze legate a questioni di salute e etico-ideologiche

Sostenibilità, lotta allo spreco, cibi 'plant based': sono queste le esigenze di mercato a cui la tecnologia sarà chiamata a rispondere nel corso del 2022, già a partire dai primi mesi dell'anno. Secondo quanto emerge da una analisi di Inside marketing, nel terzo trimestre del 2021, su scala globale, sono stati spesi più di dieci miliardi di dollari in sole tecnologie alimentari, fino a raggiungere un monte investimenti annui superiore dell'85% rispetto all'anno precedente. La tendenza nei prossimi dodici mesi, secondo gli analisti, dovrebbe essere ancora in crescita.

La pandemia ha contribuito a cambiare il modo in cui le persone riempiono il carrello della spesa e frequentano i locali: nei prossimi mesi si potrebbe assistere al proliferare dei cosiddetti 'ghost restaurant', ristoranti che non dispongono di coperti ma si occupano solo della preparazione e consegna di cibi per asporto. Ma la tecnologia interviene, in modo particolare, nel soddisfare esigenze alimentari legate a questioni di salute o a scelte etiche e ideologiche. Il 2022 dovrebbe essere l'anno in cui circolerà su larga scala, più che in passato, la 'fake meat', la carne senza carne solitamente realizzata a base di elementi vegetali che cerca di replicare in forma, colore e gusto la carne.

L'intelligenza artificiale nell'agroalimentare

Il must dell'anno sarà il 'reducitarianesimo', ecco dunque che ci sarà chi consumerà meno carne e baderà molto alla qualità dei tagli, saranno prodotte più bevande senza alcol e troveranno spazio nei supermercati infusi e salse di ibisco. Per rendere più smart la produzione agroalimentare e rispondere alle esigenze della popolazione, avranno un ruolo chiave sensori, dati, tool di analisi e modelli predittivi, basati sul 'machine learning' e sull'intelligenza artificiale. Le tecnologie digitali saranno fondamentali anche per realizzare confezioni in grado di allungare la data di scadenza dei cibi, garantendone, di conseguenza, una vita maggiore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 2022 è l'anno del food-tech, tra 'carne non carne' e date di scadenza più lunghe

Today è in caricamento