Lunedì, 8 Marzo 2021

Prince of Persia, riscopriamo i capitoli della serie in attesa delle Sabbie del Tempo Remake

Il videogioco ricreato della Ubisoft uscirà il 21 gennaio 2021 per attuali generazioni di console e Pc. Riviviamo la storia della saga, che ha influenzato non poco il mondo videoludico

Prince of Persia Le Sabbie del Tempo (foto da sito ufficiale)

Ubisoft ha preso una decisione non facile, certamente coraggiosa. Riportare in vita una saga gloriosa che sembrava essersi persa tra le generazioni e l’avanzamento tecnologico rappresenta una missione non impossibile, ovvio, ma decisamente ambiziosa e rischiosa. La casa produttrice dello storico Prince of Persia ripropone l’ip con la rimasterizzazione di uno dei capitoli più amati di sempre, ovvero le Sabbie del Tempo.

L’annuncio, arrivato ormai la settimane scorsa, ci ha permesso di conoscere la data d’uscita, le piattaforme che supporteranno il gioco e soprattutto di dare un’occhiata alla produzione. L’appuntamento è su Ps4, Pc o Xbox One a partire dal 21 gennaio 2021. Senza soffermarci su lati positivi e critiche mosse a più riprese sulla grafica del gioco stesso, cogliamo l’occasione della grande novità per riscoprire il passato e avere un quadro completo su Prince of Persia. 

Prince of Persia, la trilogia classica

La nascita della saga è opera di Jordan Mechner che nel 1989 riuscì a trasformare le sue grandi idee in videogioco, producendo con Brøderbund il primo capitolo in assoluto. Nel corso del tempo, come ben sappiano, il tutto è passato ad Ubisoft, ma lo sviluppatore è sempre rimasto vicino all’intero universo.

Il titolo del gioco d’esordio è un semplice ma quanto mai efficace Prince of Persia, ambienta nel suggestivo Paese orientale. Il protagonista dovrà salvare la sua amata principessa dalle grinfie del visir, voglioso di impossessarsi del trono. Chiaramente la trama è classica e oggi suona come qualcosa di già visto ma da contestualizzare all’anno d’uscita. Diverse le piattaforme dell’epoca in cui è stato pubblicato, il videogioco è da considerarsi rivoluzionario per la tipologia unica di gameplay fino a quel momento.

Sulla stessa scia si pone il secondo capitolo del 1993, ovvero Prince of Persia 2: L’Ombra e la Fiamma. Il principe, dopo aver salvato la principessa nel primo gioco, chiede la sua mano ma viene ingannato dal visir che con l’uso della magia si spaccia per il principe stesso.

Il terzo capitolo della saga chiude la trilogia che viene definita classica e ci porta direttamente nel 1999. Il nome è Prince of Persia 3D. Il principe, felice e soddisfatto di aver sconfitto il visir nel precedente gioco viene invitato a palazzo insieme al Sultano. Il fratello di quest’ultimo è malvagio e ha l’obiettivo di uccidere il nostro protagonista. Parte, poi, un’avventura intrigante per uscirne vincitore.

Prince of Persia, saga delle sabbie del tempo

Il nuovo corso della serie si apre nel 2003 proprio con Prince of Persia Le Sabbie del Tempo, pronto ad essere ricreato in versione remake oggi. É il primo ad essere sviluppato da Ubisoft e il principe, sempre protagonista, è questa volta il figlio del Re di Persia. L’intera trama ruota intorno al magico pugnale del tempo che permette di riavvolgere quanto fatto in precedenza. Inutile aggiungere altro per evitare spoiler.

Passiamo avanti veloce allo spin-off di Battle of Prince of Persia per Nintendo DS, per arrivare poi Spirito Guerriero. Uscito nel 2004, segue direttamente quanto accaduto nel primo capitolo, con il principe chiamato a fronteggiare il Guerriero del Tempio.

La saga si chiude con I Due Troni, uscito nel 2007. Il principe riesce a tornare indietro nel tempo ed evitare gli eventi del primo capitolo, ma dovrà fronteggiare un nemico inaspettato: una sua versione malvagia.

Diverso il discorso nel 2008, dove Ubisoft decide di entrare nella generazioen di Ps3 e Xbox 360 con un reboot della saga decisamente ben fatto e ricco di fascino. Stiamo parlando di Prince of Persia, con nuovi personaggi e storia completamente riscritta. Il principe incontra la dolce e bella Elika e i due decidono di intraprendere insieme un viaggio che li porterà a sconfiggere i quattro guardiani di Ahriman. Restano le critiche per la controversia meccanica che permette al protagonista di non morire mai, ma le potenzialità del titolo erano incredibilmente alte. Il dlc Epilogo, scelta singolare e discussa, chiuderà la trama.

Sempre nel 2008 per Nintendo DS è arrivato The Fallen King con la continuazione di quanto visto nel primo reboot, dove viene riportata la pace del mondo dopo una grande lotta.

Affrontando il 2010 ci troviamo tecnicamente con il quarto capitolo della saga a seguito de I Due Troni ovvero Le Sabbie Dimenticate, ottimo per grafica e gameplay ma anche per una storia davvero interessante. Il titolo rappresenta, però, una sorta di midquel. L’esercito maledetto del Re Salomone sarà il grande avversario da sconfiggere per il principe e suo fratello Malik.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prince of Persia, riscopriamo i capitoli della serie in attesa delle Sabbie del Tempo Remake

Today è in caricamento