The Last of Us, niente più Outbreak Day per Naughty Dog: cambia la formula dell’iniziativa

Ogni anno, dal 2013, il 26 settembre la casa produttrice ricorda lo scoppio della pandemia in-game, ma causa Covid-19 nella realtà si è deciso di apportare qualche modifica

The Last of Us Part II (foto sito ufficiale Playstation)

26 settembre 2013, da quel momento il mondo dei videogiochi non è più lo stesso. Metaforicamente e in senso alquanto positivo. Stando agli eventi del primo The Last of Us, proprio durante quella giornata è scoppiata l’infezione da Cordyceps, sfociando in una pandemia che ha decimato gli esseri umani e dato libero sfogo ai vari tipi di zombi.

Considerando l’enorme successo del gioco, Naughty Dog ha subito preso la palla al balzo e creato un evento speciale che ruota attorno al 26 settembre. Ogni anno in questa data, infatti, vengono portate avanti iniziative a tema per celebrare la grande passione dei fan verso il capolavoro che gli sviluppatori hanno magistralmente creato e portato avanti nell’attualità con The Last of Us Part II. La realtà, però, ci ha catapultato in una realtà in cui pandemia, contagio ed epidemia sono parole chiave, dunque sarebbe stato fuori luogo celebrare l’Outbreak Day, che in italiano sta a significare 'giorno dello scoppio dell’epidemia'.

Comprendendo il momento, gli sviluppatori hanno modificato completamente l’evento, assegnandogli un nome nuovo e sottolineando ancora una volta come il 26 settembre sia semplicemente una grande festa dedicata alla passione per The Last of Us Part II. Naughty Dog ha così scritto sul profilo Twitter ufficiale: “Negli ultimi sette anni, il 26 settembre è stata un'opportunità di riconoscere e celebrare l'incredibile passione della community di The Last of Us. Pensando agli eventi dell'ultimo anno e alle sfide che continuamente dobbiamo affrontare con il Covid-19, non abbiamo reputato giusto continuare sotto la denominazione Outbreak Day. 

Mentre il nome e la data ruotano attorno agli eventi fittizi del gioco, il 26 settembre – continua la nota - significa molto di più della sola lore. È tutto basato sul mostrare la nostra gratitudine verso i fan. Per tale motivo, da questo sabato in poi, il 26 settembre sarà conosciuto come il giorno di The Last of Us (The Last of Us Day, ndr), un nome che non solo riconosce il nostro mondo, ma riflette la crescita della community come benvenuto ai nuovi milioni di giocatori di The Last of Us Part II. Abbiamo tante cose emozionanti pianificate e non vediamo l'ora di condividerle con voi tra pochi giorni!"

Chiarite le dovute specifiche sulla questione pandemia e Coronavirus, Naughty Dog accende l’hype che ci porterà fino a sabato. I fan non vedono evidentemente l’ora di conoscere le chicche che ha preparato la casa produttrice. Stando al passato, vengono rilasciati contenuti digitali che riprendono The Last of Us o comunque si concede ampio spazio ad iniziative interessanti per gli appassionati. Lecito sognare, c’è chi ipotizza vengano rilasciate nuove informazioni sul multiplayer del capolavoro chiamato The Last of Us Part II o addirittura che si possa parlare della serie Tv Hbo incentrata sulle vicende del gioco. La verità, probabilmente, sta in mezzo e i giorni d’attesa non sono poi così tanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Il Dpcm 25 ottobre chiude l'Italia alle 18 ma...

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di oggi sabato 24 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Chi è Roberto Zappulla, marito di Maria Teresa Ruta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento