Sabato, 8 Maggio 2021
Facebook

Facebook, è allarme: migliaia di utenti infettati dal nuovo virus

Il malware si diffonde utilizzando l'immagine personale dei vostri amici. Ecco cosa fare in caso di "contagio"

Immagine d'archivio

Un nuovo ‎virus si sta diffondendo su ‎Facebook. La minaccia era stata già segnalata nei giorni scorsi da Agente Lisa - la pagina facebook della polizia di Stato - ma a quanto sembra il virus che sta imperversando in queste ore sulle bacheche di mezzo mondo è ancora più subdolo perché utilizza l'immagine personale del profili. Mercoledì 11 maggio già tantissimi utenti sono stati 'contagiati', dunque è bene fare molta attenzione. 

COME FUNZIONA - In sostanza vi ritroverete menzionati da un vostro amico nei commenti ad un video che utilizza l'immagine personale del suo profilo: cliccando 'play' il vostro pc viene infettato dal virus. Dopo pochi minuti - molto probabilmente - non riuscirete ad accedere più al vostro account.

La prima cosa da fare, ovviamente, è non cliccare sul video malevolo. Se però siete stati contagiati, vi consigliamo di avvisare i vostri amici e chiudere subito il browser. Quindi fate una scansione completa del vostro pc e provare a riaprire il browser, controllando le estensioni e i componenti aggiuntivi installati.

Molto probabilmente, troverete un'estensione il cui nome inizia quasi sicuramente per "Meta" (su Google Chrome si trova in alto a destra nella barra degli indirizzi). Una volta disinstallata riprovate ad accedere a Facebook, ma solo dopo aver cambiato password. Attraverso una procedura guidata Facebook scansionerà il vostro account. In questo modo, al termine della procedura, tornerete in possesso del vostro profilo. 

Una buona idea è quella di scrivere un post sulla vostra bacheca dicendo a tutti gli amici di non aprire link inviati a vostro nome perché si tratta di un virus.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facebook, è allarme: migliaia di utenti infettati dal nuovo virus

Today è in caricamento