Mercoledì, 17 Luglio 2024
Tecnologia

WMF - We Make Future annuncia i primi 15 stage formativi dell’edizione 2023

Il WMF, Fiera Internazionale e Festival sull’Innovazione Tecnologica e Digitale, annuncia i primi 15 stage formativi e gli oltre 130 speaker da tutto il mondo già confermati che prenderanno parte all’undicesima edizione

Il WMF - We Make Future, Fiera Internazionale e Festival sull'Innovazione Tecnologica e Digitale, torna alla Fiera di Rimini dal 15 al 17 giugno 2023. Sul sito ufficiale del Festival è già possibile visionare i primi 15 stage formativi annunciati di questa undicesima edizione, con i rispettivi speaker al loro interno, ad oggi oltre 130 provenienti da tutto il mondo. Anche quest’anno quindi, oltre alle occasioni di networking e ai momenti di intrattenimento, il cuore pulsante del WMF sarà la formazione: nell’edizione precedente più di 700 speaker italiani e internazionali si sono riuniti a Rimini, condividendo il loro sapere sul Mainstage e sugli oltre 77 stage con i partecipanti del WMF 2022 che ha registrato oltre 36.000 presenze in Fiera. “Il WMF ogni anno assume contorni differenti, plasmandosi sulle novità e le richieste del mercato ma soprattutto sulle esigenze della nostra community che, edizione dopo edizione, ci dà conferma dell’impatto che questo Festival ha sulla cultura e la formazione di migliaia di professionisti del settore Digital-Tech” spiega Cosmano Lombardo, CEO di Search On Media Group e ideatore del WMF. “Porteremo a Rimini le più autorevoli personalità e realtà dell’innovazione tecnologica e digitale che con il proprio modo di vedere e agire stanno cambiando il mondo. Discuteremo con esperti e ospiti internazionali di temi come la creator economy, il climate change, l’ecosistema delle startup innovative e l’intelligenza artificiale.

Sarà, insomma, una tre giorni di formazione, networking e intrattenimento in cui vedremo convivere l’uomo e la tecnologia, riuniti con un obiettivo comune: costruire insieme un futuro migliore”. I temi dei primi 15 stage formativi Il programma del Festival, che a giugno conterà oltre 100 eventi, è come sempre frutto di una co-costruzione che intreccia le proposte di community e partecipanti, i contributi di speaker e ospiti e un’attenta ricerca rispetto ai trend di mercato. Diverse le novità già presenti in questi primi 15 stage annunciati, tra queste anche lo stage Content Creators e quello su Open Innovation e VC, dedicato al mondo degli investitori e dell’imprenditoria innovativa, ma anche Ethics, Media & Information, Climate Change, così come quello dedicato alle Innovation Policies, dove si discuteranno temi sociali, economici e culturali che incidono sulle agende politiche nazionali e globali. Non mancano poi le riconferme rispetto ai temi caldi dell’innovazione tecnologica e digitale: già annunciato lo stage Artificial Intelligence, inserito nel palinsesto dell’evento AI Global Summit (Main Partner CINECA), lo stage su Blockchain e Crypto, quello sulla Web Analytics e i due stage powered by SMConnect relativi a SEO e Google ADS. Ogni stage costituirà un evento formativo verticale sul tema individuato: un’occasione unica di formazione e aggiornamento delle competenze realizzato grazie al contributo dei migliori speaker del panorama italiano e internazionale. I primi 130 speaker e ospiti confermati al WMF Ampia la partecipazione di speaker e ospiti internazionali tra i 130 già confermati al Festival. Sul Mainstage attese voci autorevoli del settore digital tech e non solo, tra cui l’esperto di intelligenza artificiale Jerry Kaplan, Rika Nakazawa della compagnia NTT, Monica Orsino di Microsoft e il sociologo di fama mondiale Manuel Castells. Interverranno sul palco principale del Festival anche figure istituzionali tra cui il Presidente di CINECA Francesco Ubertini, il Magistrato Nicola Gratteri, il Procuratore Giuseppe Lombardo, il presidente di INFN Antonio Zoccoli, l’ambasciatore svedese Jan Björklund e creators di successo come Breaking Italy, Camihawke e Pow3r. Non solo: presenti al WMF anche referenti di aziende e realtà tra cui INTEL, IIT - Istituto Italiano di Tecnologia, ESA - Agenzia Spaziale Europea e WWF. Già annunciata inoltre la prima co-conduzione dell’undicesima edizione di WMF: Robot Sophia torna a Rimini per affiancare Cosmano Lombardo nella conduzione di una delle tre giornate del Festival.

Tra i nomi presenti sugli altri stage annunciati, attesi Bill Reichert - venture capitalist e partner di Pegasus Tech Ventures, Dror Gill - Founder e CEO di Gamdala, Alejandra de Iturriaga Gandini - direttrice del settore telecomunicazioni e audiovisivi in CNMC, Francesco Cupertino - Rettore del Politecnico di Bari, l’attivista per i diritti umani Siyabulela Mandela e Laura Moro, Direttrice della digital library del MIC - Ministero della Cultura. Nelle prossime settimane verranno annunciati ulteriori speaker, ospiti e stage che andranno a comporre il programma dell’undicesima edizione del Festival, il più ampio e completo di sempre con oltre 100 eventi tra formazione, networking ed intrattenimento. Per partecipare alla tre giorni di Festival ad un prezzo agevolato, fino al 2 marzo è possibile acquistare il Full Ticket in offerta a 99€+iva anziché 549€+iva: il ticket dà accesso a tutti gli eventi sul Mainstage, alla formazione, agli incontri di business, networking e all’intrattenimento negli spazi della Fiera di Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

WMF - We Make Future annuncia i primi 15 stage formativi dell’edizione 2023
Today è in caricamento