Domenica, 14 Luglio 2024
Tv News

Belve, Heather Parisi: "Mai stata raccomandata, credo nel talento, il pubblico non è stupido"

Ospite di Francesca Fagnani, la showgirl, che ha conosciuto il successo da ragazzina, rivendica i risultati raggiunti nella sua carriera ottenuti grazie alle sue doti

La penultima puntata di "Belve" si conclude con la presenza in studio di Heather Parisi, una che ha conosciuto il successo quando era solo una ragazzina, ma che recentemente è finita nell'occhio del ciclone soprattutto per alcune dichiarazioni che poco riguardavano il mondo dello spettacolo. Spesso chi l'ha conosciuta da vicino l'ha definita "capricciosa, con atteggiamenti da diva", ma lei respinge chiaramente questa definizione: "Assolutamente no, vorrei sapere chi lo dice, io sono solo perfezionista". 

Heather Parisi si racconta a "Belve" tra successo e fuga dall'Italia

Ottenere il successo da ragazzina non è mai semplice, a maggior ragione negli anni '80 come è accaduto a Heather, che è stata notata in una discoteca di Roma quando aveva solo diciotto anni. Da allora, però, è stata lei a dimostrare di avere doti per "sfondare£ nel mondo dello spettacolo e lei ci tiene a sottolinearlo: "Mi avevano già notato tante persone, non credo tanto nella fortuna. Non sono mai stata raccomandata, mai andata a letto con qualcuno. Non serviva, ho sempre creduto nel mio talento. Ho gratitudine per il pubblico che mi ha sempre amato, piuttosto che dover dire grazie a qualcuno. Il pubblico non è stupido, capisce chi vale. Pippo Baudo mi ha insegnato cos’è il mondo dello spettacolo, con Celentano ero l’unica dietro le quinte che non era isterica". 

Tanti i flirt che le sono stati attribuiti, tra questi uno dei più noti e mai smentiti c’è quello con Diego Armando Maradona, al punto tale che si era parlato che il gol segnato da lui in Napoli-Fiorentina fosse dedicato a lei. Questo il suo pensiero a riguardo: “Non ho niente da dire, questo fa parte del gossip, per me è una distorsione della verità. Faccio un esempio, una zanzara ti punge, ti gratti, più lo fa e più è peggio. Non ho niente da dire, la gente gode nel sapere il privato, a me non piace parlare di questo e non comincio a farlo oggi con te, per quanto tu mi sia simpatica”.

La showgirl non esita però a sottolineare quali siano il suo pregio e il suo difetto principali: "A volte non misuro le parole, dico quello che penso, a volte questo mette in imbarazzo o addirittura offende. Qualcuno mi detesta? Forse per la mia sincerità, sono molto sfacciata e diretta, posso diventare aggressiva e questo dà fastidio. Sono anche Sono pirotecnica, capace di fare e pensare dieci cose contemporaneamente". 

Si è parlato spesso della sua rivalità con Lorella Cuccarini, con cui ha avuto modo di lavorare a fine anni '80, oltre a qualche anno fa, ma anche in quel caso non tutto è andato per il meglio. Lei cerca di ridimensionare la situazione: "Non c'è mai stata rivalità con lei perché io non ho mai visto nessuno come rivale. Io ho sempre deciso quale trasmissione fare, quale disco fare, e quale ospitata fare. E poi se ci pensi bene siamo due cose completamente diverse. Lei è la prima della classe, sa tutto a memoria, io invece faccio sempre quello che mi viene in mente al momento. Io se faccio una prova in studio in onda faccio tutta un'altra cosa. Non abbiamo nulla in comune". 

L'intervista è stata l'occasione anche per parlare di una relazione difficile vissuta in passato: "Ho subìto violenza fisica, sessuale e psicologica. Parlo di violenza fisica, sessuale, ma la cosa più brutta, per me, era la violenza psicologica. È molto complicato perché la gente vede ma non dice niente, ti dicono che sei una bugiarda. Era una persona che mi stava a fianco". L'italo-americana non ha voluto denunciare, ma lo ha fatto per un motivo ben preciso: "Non cerco vendetta. Non ho protetto lui, ho protetto me". 

Ora lei vive da tempo a Hong Kong, insieme al marito Umberto Maria Anzolin e i figli Elizabeth Jaden e Dylan Maria, scelta che molti hanno addebitato a problemi finanziari dell'uomo, ma lei vuole chiarire una volta per tutti cosa li abbia spinti a partire: "Dicono che siamo scappati, vero? No, guarda, no. Mio marito non ha mai avuto problemi con la legge. Sì, ha chiuso una fabbrica, è spiacevole ma non è un reato. E non siamo scappati perché noi veniamo in Italia quando vogliamo e quando desideriamo. Andiamo e torniamo, sono sempre qua" - ha concluso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belve, Heather Parisi: "Mai stata raccomandata, credo nel talento, il pubblico non è stupido"
Today è in caricamento