rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Tv News

Belve, la schiettezza di Bianca Balti imbarazza anche la Fagnani

Ospite del talk di Rai Due, la sincerità della modella sorprende anche la conduttrice

“E’ innamorata?” “Sì, ma non proprio ricambiata.”

“Ha mia avuto un'esperienza con una donna?” “Ho baciato una donna, ho toccato una donna, ma non riesco ad andare oltre. Però mi dispiace, perché le donne sono bellissime e mi eccitano anche, ma prego il mio Dio di liberarmi dall’attrazione per il sesso maschile perché la sento molto forte, fortissima. Farei volentieri a meno degli uomini se non fosse per quella cosa lì..”.

Con queste ed altre espressioni ancora più efficaci e colorite, Bianca Balti, la modella italiana più conosciuta al mondo in questo momento, è riuscita nell’impresa di divertire fino alla risata ma anche un po’ di imbarazzare, incredibilmente, la conduttrice di Belve, Francesca Fagnani, nota per la sua spietatezza nelle interviste, che è arrivata ad ammettere: “E’ molto esplicita! Certo, io poi faccio certe domande, mi aspetto risposte vaghe, e invece…”

E invece, la top model si conferma un personaggio che non ha difficoltà a mettersi a nudo e a raccontare molto di sé. E infatti parla a ruota libera del suo lavoro "La modella la può fare anche una deficiente, la cosa difficile è durare".

 E se le si chiede qual è il suo talento migliore risponde: "Io mi sento empatica!" e non sembra proprio di poterla smentire in effetti. E poi anche "l'onestà".

Non solo aneddoti divertenti, ma anche esperienze difficili e infatti la Balti racconta di aver avuto più momenti neri nella sua vita, ma intervallati da luce abbagliante.

Una vita tra buio e luce

Racconta di aver avuto un rapporto complesso con la madre, che ha sempre puntato molto sulla bellezza sua e della figlia e parla di altri momento che l’hanno molto segnata come la prima volta che ha subito molestie nell'adolescenza e, su domanda della Fagnani, affronta il discorso di una violenza subita quando aveva 18 anni.

“Ero a un rave party, non ero lucida. Questo era un ragazzo che mi piaceva, da un bacio si è arrivati a una violenza. A lungo l’ho cercato per incontrarlo perché nella mia mente volevo credere che fosse una cosa normale e non uno stupro. L'ho rincontrato dopo anni quando già facevo la modella, lui usciva da un SERT e l'ho salutato. Avevo bisogno di normalizzare nella mia mente questa esperienza invece di analizzarla come uno stupro. Oggi ho la consapevolezza di ciò che è stato”.

"Lo ha raccontato a qualcuno?" Gli chiede la conduttrice.

“No, anche perché a chi avrei potuto dirlo? Ero convinta che mia madre si sarebbe arrabbiata e pensavo fosse l’unica persona al mondo a cui dirlo”.

"Io ho questo bisogno fortissimo di essere amata, quindi se fare un favore sessuale mi sentivo amata, lo facevo. Non mettevo mai del mio, facevo sempre quello che mi veniva chiesto".

Parla poi della lunga dipendenza dalle droghe, durata quindici anni, "Avrei voluto morire, ma non ero abbastanza coraggiosa da togliermi la vita, ma è solo dal punto più basso che uno può risalire. Nessuno sapeva che usassi sostanze, funzionavo benissimo, andavo a lavoro, facevo la mia vita. Per me era ormai funzionale alla sopravvivenza".

Poi è arrivato il successo, che rapporto ha con questo? "Io amo il successo. Mi piace la tranquillità economica, sopratutto da quando sono mamma, fare red carpet, avere una sorta di 'doppia vita', perchè nella vita di tutti i giorni io sono struccata, con i jeans".

Ma ha mai avuto paura di morire negli anni turbolenti? " ho visto morire tante amiche. Mi sento decisamente una persona graziata, non solo sopravvissuta, ma credo che qualcuno mi abbia protetta. Credo in Dio, ogni tanto mi metto in ginocchio a pregare".

La sua vita oggi è molto cambiata, oltre al successo è arrivata la maternitaà

"Mi è sempre venuto molto facile fare la mamma. Quando sono rimasta incinta ho smesso di fumare, non mi sono più drogata, sono stati periodi in cui ho desiderato di cambiare".

Oggi ha due figlie, la prima Matilde, la seconda Mia da due mariti diversi. E Matilde ha preferito vivere con il papà. "Ho sofferto tanto di questo, ma l'essere umano è incredibilmente resiliente".

Ma come vive una top model il rapporto con la bellezza e il tempo che passa?

"Mi piaccio, però il tempo che passa lo vivo male e penso che ne dovremmo parlare di più. Mi sono sentita attraente da quando ho 20 anni e ho paura di non essere più attraente agli occhi degli altri, perchè comunque la bellezza ti apre delle porte. Però mi sento più goffa che sexy, ma mi impegno!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belve, la schiettezza di Bianca Balti imbarazza anche la Fagnani

Today è in caricamento