rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
La presa di posizione

Codacons fa un appello a Carlo Conti: "Riporti la qualità a Sanremo, non come Amadeus"

Un duro attacco contro l'ex direttore artistico, e conduttore, del Festival della canzone italiana accusato di aver messo da parte la musica in favore degli ascolti

Era nell'aria la possibilità che la conduzione del prossimo festival di Sanremo sarebbe stata affidata a Carlo Conti (che ha già condotto il Festival nel 2015, 2016 e 2017). La conferma è arrivata nella mattina del 22 maggio, dopo poche settimane dall'annuncio di Amadeus del cambio casacca a favore di Discovery. In poche ore "Sanremo2025" è diventato un argomento virale e si sono moltiplicati i commenti di chi si trova favorevole e chi contrario alla scelta della Rai.

Il Codacons è sicuramente tra gli estimatori di Conti, si evince perfettamente dal comunicato che ha diramato e in cui fa appello a Carlo affinché riporti la "qualità" nella kermesse allontanandosi "il più possibile dalla strada tracciata Amadeus". 

Per l'associazione dei consumatori Amadeus sarebbe colpevole di aver prediletto l'audience alla musica, vero focus della manifestazione: "La musica deve essere riportata al centro dell’evento, perché negli ultimi anni le scelte che hanno interessato il Festival sono andate nell’unica direzione di garantire alla trasmissione un pubblico di giovanissimi e l’attenzione dei social network, a tutto discapito della qualità dei brani in gara".

Ecco dunque la vera e propria richiesta: "In tal senso chiediamo a Carlo Conti di istituire una apposita commissione tecnica per la scelta delle canzoni dei prossimi festival, che tenga conto del reale valore dei brani e degli artisti che li eseguono, e non del numero di follower sui social o delle visualizzazioni sul web garantite dai cantanti, né della loro momentanea notorietà legata a partecipazione a talent show canori".

"Infine, considerati i gravi problemi sul fronte televoto - si legge ancora - e pubblicità occulta che hanno interessato gli ultimi Festival, il Codacons chiede a Conti di prevedere la partecipazione di un rappresentante dell’associazione a tutte le fasi di Sanremo, a garanzia di trasparenza verso il pubblico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Codacons fa un appello a Carlo Conti: "Riporti la qualità a Sanremo, non come Amadeus"

Today è in caricamento