Domenica, 21 Luglio 2024
Tv News

Felicissima sera: Biagio Antonacci a lezione di "Pasquetta pugliese" con Pio e Amedeo

I due comici hanno insegnato al cantante come si festeggia la Pasquetta in Puglia, tra "fornacella" e tanta musica.

Nella prima serata di venerdì 7 aprile, Pio e Amedeo sono tornati su Canale 5 per il gran finale del loro show, Felicissima Sera. Per aprire la terza e ultima puntata, i due comici hanno ospitato uno dei più grandi nomi della musica italiana, Biagio Antonacci. Un milanese con origini del sud, a cui i padroni di casa hanno insegnato come festeggiare una Pasquetta da vero pugliese.

Pio e Amedeo e la Pasquetta pugliese

Dopo un'esibizione dal vivo, nel quale ha duettato con Pio e Amedeo sulle note della sua famosa canzone Mio fratello, Biagio Antonacci si è seduto ad un tavolo con i due conduttori, con tanto di fiasco di vino e salame affettato: questi ultimi, dopo aver scoperto che un milanese doc come lui ha in realtà le loro stesse origini, hanno voluto spiegargli come calarsi al meglio nella parte del pugliese in occasione di questi giorni di festa. "Noi abbiamo in comune una cosa, a parte che siamo tutti belli: che siamo pugliesi!", ha detto Pio, ricordando il suo brano Non vivo più senza te, che rende omaggio al Salento. Nonostante le sue origini, però, il cantante non è molto ferrato sulle tradizioni della sua terra: quando Amedeo gli ha chiesto se anche lui, a giovane, trascorresse la Pasquetta con "la fornacella", infatti, non ha capito cosa volesse dire.

"Ma come, non sai cos'è? è la brace, su cui si metteva il caciocavallo impiccato", ha quindi spiegato il comico a Biagio Antonacci, accusandolo di essere "già troppo nordizzato". Un altro dettaglio importante, che Pio e Amedeo non hanno voluto tralasciare nella loro "lezione" di Pasquetta pugliese è l'abbigliamento. "Ci si mette solo la tuta: se non metti la tuta sei fuori dalla comitiva. Ti devi vestire per forza di me***a, con la tuta più brutta che hai!". con la loro consueta attenzione per l'attualità (che a volte solleva anche diverse polemiche), i due comici hanno parlato anche di un altro aspetto che è ormai diventato parte integrante delle tradizioni di Pasquetta: l'amica vegana che non partecipa alla grigliata. "Ormai c'è sempre. Arriva con la fetta di melanzana e ti chiede se gliela grigli, mentre noi ci sbraniamo tutta la carne", racconta Amedeo. "La vegana, da noi, è vista come un finanziare ad un rave party. Non ti fidi", ha aggiunto Pio, che ha poi invitato Antonacci ad una partita a calcio con il celeberrimo SuperSantos.

Il karaoke di Biagio Antonacci

Ma il momento forse più atteso dellìintervento di Biagio Antonacci a Felicissima Sera era quello della sua esibizione. Dopo aver incantato il pubblico con Mio fratello, il cantante si è lanciato in un medley dei suoi più grandi successi: d'altronde, come hanno fatto notare Pio e Amedeo, in una festa di Pasquetta non può mancare la musica e il karaoke. Antonacci ha quindi conquistato tutti con alcuni dei suoi brani più iconici, da Non vivo più senza te a Se io, se lei, passando per Iris e Sognami.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Felicissima sera: Biagio Antonacci a lezione di "Pasquetta pugliese" con Pio e Amedeo
Today è in caricamento