Martedì, 23 Luglio 2024
Grande Fratello

Gf Vip, Signorini ricorda: "La Casa non è il carcere di San Vittore"

Il conduttore ha fatto un discorso ai gieffini sulla libertà di lasciare il gioco, dopo la lettera spiazzante della madre di Antonella

Nella Casa del Grande Fratello Vip le sorprese non mancano mai, ma questa volta al centro dell’attenzione c’è una lettera spiazzate, pubblicata sui social dalla madre di Antonella Fiordelisi, con cui la donna ha insinuato che per uscire dal programma volontariamente bisognerebbe pagare una somma di denaro: “Evidentemente le hanno detto che se esce di sua spontanea volontà dal gioco deve pagare una penale”. Queste le sue parole, e per evitare fraintendimenti Alfonso Signorini ha pensato bene di introdurre il discorso prima di iniziare la puntata vera e propria, e lo ha fatto in punta di piedi:

“Sono già alcune puntate che vi dico che questi sono i giorni più duri, quelli più intensi. È difficile vivere questo tipo di emozioni, e quindi dovete trovare la forza, fare forza su voi stessi per recuperare le energie e arrivare fino alla fine. Però, se qualcuno di voi dovesse capire di non essere in grado di vivere queste ultime puntate del reality, io vi dico con grande serenità che il Grande Fratello è un gioco e non un carcere. Quindi se non riuscite a reggere questo stress psicofisico, potete e dovete lasciare la Casa. Non subirete nessuna penale, c’è assoluta libertà di andarsene”.

Le parole di Antonella

Il conduttore ha cominciato poi a spiegare il motivo di tale discorso, affermando che i parenti e sostenitori dei vipponi, fuori dal Loft di Cinecittà, si stanno preoccupando per loro, e in particolare una persona: “Capisco i vostri genitori. Lo dico soprattutto per Antonella, perché durante le nomination avevi chiesto ai tuoi fan di farti uscire, e quindi tua madre si è allarmata e ha scritto qualcosa sui social, e sappiamo che nel web le notizie volano in fretta”. Per rassicurare la madre di Antonella, Signorini ha chiesto alla diretta interessata se le avessero detto di dover pagare una penale e la gieffina ha risposto: “Mi hanno detto che quando volevo potevo andarmene. Nessuna penale”

Dopodiché il conduttore ha ribadito che chi vuole allontanarsi dallo stress psicologico che stare chiusi in una casa per diversi mesi può comportare, può farlo e, anzi, ha fatto presente che in questo caso uscirebbero a testa alta perché “non siamo tutti dei superiori". Di conseguenza, Signorini ha incalzato Antonella, domandandole se se la sentisse di proseguire il gioco, e la risposta dell’influencer non è tardata ad arrivare: “Anche se sto male cerco di riprendermi sempre. Quando mi attaccano adesso non reagisco come nei primi mesi di convivenza, lì mi facevo scivolare tutto addosso. Ci sono momenti in cui credo di non farcela e altri in cui va tutto bene. Ma mancano solo due settimane, e non voglio mollare proprio adesso”.

Il Gf Vip non è un carcere

Alfonso Signorini ha concluso la parentesi ricordando che il Grande Fratello Vip non è realtà e che se si viene eliminati non casca il mondo, e ha invitato Antonella a prendere tutto per quello che è: “Come in ogni gioco, c’è chi vince e chi perde. Tra l’altro abbiamo avuto due concorrenti che si sono ritirati a inizio programma, e uno per una ragione psicologica, Luca Salatino, che continuava a pensare alla sua fidanzata, Soraya. L’altra gieffina - lo ricordiamo - era Patrizia Rossetti, che - presente in studio - ha detto: “Quando uno non sta bene, non ce la fa, e quindi meglio lasciare”. Insomma, la Casa del Grande Fratello non è il carcere di San Vittore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gf Vip, Signorini ricorda: "La Casa non è il carcere di San Vittore"
Today è in caricamento