rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Tv News

"La mafia uccide solo d'estate" torna su Rai 1: i nuovi episodi

Dal 26 aprile la seconda: commedia e storia si mescolano nella fiction nata da un'idea di Pif

Dopo il successo della prima stagione, la famiglia Giammarresi torna su Rai 1 con il secondo capitolo de "La mafia uccide solo d'estate", la fiction nata da un'idea di Pif. I nuovi episodi in onda da giovedì 26 aprile per sei prime serate.

Confermato il cast, con Claudio Gioè e Anna Foglietta nei panni dei protagonisti, e poi ancora Francesco Scianna, Valentina D'Agostino, Angela Curri, Claudia Gusmano, Carmelo Galati, Sergio Vespertino, Dajana Roncione, Dario Aita, la voce narrante dello stesso Pif e la partecipazione di Nino Frassica nel ruolo di Fra' Giacinto. 

Ispirata al film di Pif, "La mafia uccide solo d'estate", l'omonima serie è riuscita a conquistare pubblico e critica per il suo modo originale  e sarcastico di raccontare la mafia. La nuova stagione delinea uno spaccato inedito di vita palermitana in cui, nell'esilarante demistificazione dei boss, viene esaltata l'umanità dei grandi eroi dell'antimafia e il coraggio solitario della gente comune.

"La mafia uccide solo d'estate", seconda stagione: la trama

Nella Palermo del 1979 i componenti della famiglia Giammarresi devono vedersela con problemi quotidiani e scelte morali più complicate, mentre intorno Cosa Nostra alza il tiro e condanna a morte gli uomini delle istituzioni, tra cui il giudice Terranova e il Presidente della Regione Piersanti Mattarella. Proprio in lui il capofamiglia, interpretato da Claudio Gioè, aveva riposto molte speranze, mentre la moglie (Anna Foglietta) ottiene una cattedra a scuola grazie all'intervento, poco limpido, del fratello (Francesco Scianna). 

"Questa serie è l'esame di coscienza che non ci siamo mai fatti - ha spiegato Pif alla presentazione di questa seconda stagione alla stampa - i Giammarresi siamo noi italiani, ci fa vedere i nostri difetti, limiti, ambizioni, contraddizioni, compromessi. Sono uno specchio". La protagonista Anna Foglietta ha sottolineato: "La serie ha il merito di farti capire in quale piccolo compromesso risiede la collusione mafiosa", mentre secondo Claudio Gioè la forza della serie è il punto di vista, "quello dell'uomo comune che si trova in questo scontro violento e scopre che l'ultima forma di difesa dei palermitani è trasmettere il senso civico, la legalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La mafia uccide solo d'estate" torna su Rai 1: i nuovi episodi

Today è in caricamento