rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
il commento

Lino Banfi, lo sfogo dopo le polemiche: "Con il mio sugo 'porca put*ena' ho sfamato duemila persone"

Il commento dell'attore pugliese in merito al caso dello spot Tim finito nel mirino del Moige per la colorita espressione pugliese

"Non capisco queste polemiche sull'espressione 'porca put*ena' nel mio spot pubblicitario: quell'espressione è un gioco, fa ridere, per noi pugliesi è come 'ostrega' per un veneto, non c'è volgarità": così Lino Banfi commenta in un’intervista al settimanale Chi l'attacco ricevuto dal Moige per lo spot televisivo nel quale il popolare attore riprende il personaggio dell'allenatore Oronzo Canà con la colorita espressione pugliese, diventata il portafortuna della nazionale italiana campione d'Europa e uno dei tormentoni dell'estate 2021.

"Prima del lockdown nella mia orecchietteria a Roma (l'Orecchietteria Banfi, che gestisce con i familiari) avevo una scorta di 400 confezioni di sugo 'Porcapu..ena', che rischiavano di scadere se non avessimo riaperto in tempo - racconta ancora l’attore 85enne - Allora ho pensato di metterli a disposizione di chi non aveva da mangiare: ho fatto arrivare da Barletta un gran quantitativo di orecchiette, tramite un amico prete della Caritas ho contattato l'elemosiniere del Papa e a lui ho spiegato il progetto di offrire 2.000 piatti di pasta con il mio sugo a chi aveva bisogno. Prima però l'ho avvisato: 'Eminenza, guardi che questo ha un nome un po' piccante...'. Se lo è fatto dire e si è fatto una bella risata... E alla fine con il mio 'Porca pu..ena' abbiamo sfamato tante persone".

Le polemiche sullo spot Tim Vision 

La campagna di TimVision è diventata notizia quando il Moige ha dichiarato di aver sporto denuncia all'Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria e al Comitato TV Minori per il "porca put*ena" gridato da Lino Banfi nella pubblicità. Qualche giorno dopo è andata in onda una versione in cui l'attore inveiva in modo più contenuto. E se da una parte il movimento dei genitori ha parlato di "vittoria", dall'altra Tim ha fatto sapere che non vi era stata alcuna censura. "Tim precisa che non risulta nessun provvedimento del Giurì dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria o del Comitato Media e Minori e che pertanto non vi è stata nessuna censura"  ha fatto sapere l'azienda: "La diffusione degli spot previsti a supporto dell’offerta calcio sta proseguendo secondo quanto pianificato lo scorso luglio".

Nell'ultima versione dello spot TimVision, accanto a Banfi è comparso anche Roberto Mancini. Il racconto si apre con i due allenatori che parlano al telefono mentre guardano il calcio in tv: Oronzo Canà, simbolo del film cult L'allenatore nel pallone, non può fare a meno di elargire alcuni preziosi consigli tattici a Roberto Mancini, allenatore della Nazionale che vorrebbe invece solo godersi lo spettacolo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lino Banfi, lo sfogo dopo le polemiche: "Con il mio sugo 'porca put*ena' ho sfamato duemila persone"

Today è in caricamento