rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Tv News

Benigni a Ballarò: "Ricordatevi del futuro!"

Il comico toscano a ruota libera con Massimo Giannini su Renzi, il Pd, le riforme, la cultura, l'Europa (e ancora una volta Silvio Berlusconi)

Da quando il signor Giannini presenta ‘Ballarò’ non ne ho persa una puntata”. Comincia così, con il consueto nonsense, Roberto Benigni il suo intervento in apertura del nuovo “Ballarò” di Massimo Giannini.

Il premio Oscar per “La Vita è Bella” è un fiume in piena come sempre e i suoi strali colpiscono soprattutto il premier Renzi e le sue promesse, il Pd, gli 80 euro, le riforme.

Bisogna dargli fiducia perché è uno che è stato capace di far vincere le elezioni al Pd è capace di fare cose incredibili”, ha detto Benigni. Ma il discorso, una citazione di Goethe e una battuta, tocca temi come la riforma della scuola, l’Europa, la pace e l’immancabile Silvio Berlusconi.

Benigni conclude infine con una tirata sul futuro: “Io l’Italia nel 2020 la vedo come un paese felice dove la gente lavora, un paese rispettoso della cultura della natura… e questa è la Svizzera. Ma l’Italia la vedo meglio: se noi italiani riprendiamo la nostra natura, quella creativa sorprendente, generosa siamo imbattibili ma dobbiamo camminare insieme. Se ritroviamo questo ce la facciamo ma dobbiamo ricordarci del futuro non del passato… c’è un futuro da costruire insieme ognuno nella sua piccola parte di mondo deve fare la sua parte, magari piccola ma concreta. Bisogna ricordarsi del futuro… ecco questo potrebbe essere un bello slogan”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benigni a Ballarò: "Ricordatevi del futuro!"

Today è in caricamento