rotate-mobile
Sabato, 2 Marzo 2024
Sanremo

Enzo Avitabile: "Con Baglioni un Festival rivoluzionario" | L'INTERVISTA

A Sanremo con Peppe Avitabile, un best of in uscita, il cantautore racconta le emozioni di 36 anni di carriera

In 36 anni di carriera due premi Tenco, due David di Donatello, due Nastri d'argento, un Globo d'oro, un Ciak d'oro, e ancora tanto da dire con la sua musica. Lo farà a Sanremo Enzo Avitabile, insieme a Peppe Servillo, e poi ancora nel suo primo best of "Pelle differente", in uscita il 9 febbraio. Un doppio cd, per un totale di 28 brani, 2 inediti tra cui "Il coraggio di ogni giorno", brano con cui è in gara al Festival. 

Lo raggiungiamo al telefono mentre è in treno, di ritorno dalle prove all'Ariston, e l'emozione di far parte di questa 68esima edizione del Festival di Sanremo arriva tutta, nonostante la linea faccia un po' di capricci.

Il 9 febbraio esce "Pelle differente", il primo best of della tua carriera. Sentivi la necessità di tirare le somme?
"Era interessante secondo me ripercorrere tutte le tappe del mio modo di fare musica. Questo mi sembrava il modo migliore"

Prima dell'uscita dell'album però c'è un altro evento importante, Sanremo. Per te è la prima volta, emozionato?
"E' la prima volta al Festival, ma ho partecipato per tre volte al Premio Tenco: due come vincitore e una come ospite. E' un teatro importante, Sanremo rappresenta tanto per la nostra tradizione musicale e per il nostro costume. Sono emozionato, e sono particolarmente felice di partecipare a questa edizione incentrata molto sulla musica. Baglioni ha voluto tutelare la musica e le parole, senza eliminazione ci permette di vivere al meglio il Festival, dandoci la possibilità di esprimerci davvero". 

Al Festival sei in coppia con Peppe Servillo. Com'è nata questa collaborazione?
Non è un duetto, ma un featuring: Enzo Avitabile con Peppe Servillo. E' una mia caratteristica quella di assemblarmi con altre forme espressive. Il testo è mio, scritto a quattro mani con Pacifico, ma mi piaceva che nel brano ci fosse anche Servillo e gliel'ho proposto. Si rinnova questo orientamento diverso di vivere parola e suono".

Enzo-Avitabile_Peppe-Servillo_Foto-di-Giovanni-Izzo_1_mod-2

Enzo Avitabile e Peppe Servillo

Il brano è scritto da te e Pacifico, anche lui quest'anno al Festival nel trio con Ornella Vanoni e Bungaro. La collaborazione e l'amore per la musica vengono prima della gara?
"Ho ripreso con Pacifico una cosa che avevo scritto io, l'ho rivissuta con lui, ci siamo confrontati e abbiamo messo a punto questo questo brano che dividiamo volentieri nel testo, con grande connessione. In questo momento alla gara non ci penso, sono concentrato sul suono, sull'ascolto".

La canzone con cui siete in gara si chiama "Il coraggio di ogni giorno". Chi sono gli eroi quotidiani di cui parlate?
"La canzone è un omaggio agli uomini di tutti i giorni, che lavorano e faticano per arrivare a fine mese. Gli eroi quotidiani sono quelli come mio padre e mia madre, che con uno stipendio cercavano di farci studiare e portarci all'università. E' un omaggio a tutti i 'nessuno', alla straordinarietà e al valore dell'uomo comune". 

Il venerdì sarà il momento dei duetti. Chi salirà con voi sul palco dell'Ariston?
"Gli Avion Traviel e Daby Touré, cantante storico della Mauritania. Collaboratore di Peter Gabriel, un artista straordinario con una voce unica. Siamo felici di ospitarlo sul palco con noi".

Un aggettivo per descrivere il primo Festival firmato Claudio Baglioni...
"Rivoluzionario. Questo è senza dubbio un Festival innovativo, centrato davvero sulla musica, senza nulla togliere alle precedenti edizioni, ma devo dire la verità. Già il fatto di dare attenzione a forme espressive diverse, come la mia, è sinonimo di rispetto per tutte le forme d'arte". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enzo Avitabile: "Con Baglioni un Festival rivoluzionario" | L'INTERVISTA

Today è in caricamento