Giovedì, 18 Luglio 2024
Sanremo

Sanremo, pasticcio Rai: Meta-Moro salvi, ma quanti dubbi

Il duo, che era stato momentaneamente sospeso per presunto plagio, resta in gara dopo le valutazioni tecniche. Ovazione sui social, ma in sala stampa qualcosa non torna

Salvi Ermal Meta e Fabrizio Moro. La canzone "Non mi avete fatto niente", travolta dalla bufera del presunto plagio, dopo le valutazioni tecniche da parte dell'ufficio legale della Rai, è considerata inedita e quindi ammissibile alla gara. La verità (o la decisione, dipende dai punti di vista), annunciata questa mattina in conferenza stampa.

"Il brano è conforme al requisito di novità previsto dal regolamento di Sanremo - ha annunciato il vicedirettore di Rai 1 Claudio Fasulo - Se la canzone rispetta quelle regole noi la riteniamo valida". Ovazione sui social, dove nelle ultime ore era stato lanciato addirittura un hashtag per sostenere i due cantanti, #iostoconMetaMoro, ma quello che contestano i giornalisti è proprio il regolamento e la confusione intorno alla vicenda.

Ci sono cose ancora poco chiare, fanno notare in conferenza, come la rimozione del link di "Silenzio", la pietra dello scandalo, dal sito Rai, e la perizia confusa, che farebbe acqua da più parti. "Il nostro ufficio legale è una cosa seria, non permetto di pensare il contrario" ha tuonato Fasulo mettendo a tacere la polemica prima dell'arrivo in sala stampa di Baglioni, scagionato dal vicedirettore di Rai 1: "La commissione musicale sceglie dei brani. La verifica dipende dalla documentazzione che viene portata alla Rai, non dalla commissione artistica".

Meta e Moro si difendono: "Ridicola l'accusa di plagio, la canzone è nuova"

Ufficialmente, dunque, nessun plagio. Andrea Febo, autore della canzone, ha utilizzato uno stralcio di "Silenzio", brano scritto sempre da lui nel 2015 e presentato a Sanremo Giovani l'anno dopo, ma non superiore al 30%, come da regolamento appunto. Ermal Meta e Fabrizio Moro stasera tornano sul palco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo, pasticcio Rai: Meta-Moro salvi, ma quanti dubbi
Today è in caricamento