rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Sanremo

Sanremo 2017: polemica per il cachet di Carlo Conti, Fiorello lo difende

"Siete dei rosiconi" ha tuonato lo showman in un video pubblicato su Facebook nel quale ha difeso il conduttore del festival subissato dagli insulti per il presunto compenso percepito

Sanremo 2017, le polemiche continuano a travolgere Carlo Conti per le voci sul presunto cachet percepito per la conduzione del festival.

Nonostante la Rai abbia precisato che nessun extra sia stato dato al direttore artistico della kermesse e che il suo compenso rientra nel contratto, tantissimi sono gli utenti che si stanno riversando sulla pagina Facebook del conduttore per rivolgergli insulti e parole di sdegno.

A intervenire sulla questione per difendere Conti dalla baraonda mediatica, amplificanta dal terremoto che è tornato a colpire il Centro Italia, è stato Fiorello che poche ore fa ha publicato un video per commentare la questione, definendo "rosiconi" gli haters. 

"Non sanno di Carlo Conti quando stava senza una lira, nessuno diceva: ‘C'è uno in Toscana che lotta per emergere'. Nessuno lo diceva quando si sbracciava, nella legalità e senza mai chiedere un soldo a nessuno. Carlo è mio amico e se faccio questo sfogo è per difendere chi ce l'ha fatta perché non si può lavorare gratis" ha detto lo showman che ha sprecato una parola anche nei confronti di Maria De Filippi, sul palco dell'Ariston senza percepire compenso.

"Secondo voi, perché la De Filippi non si è fatta pagare? Per evitare questa rottura di coglio*i. E non è giusto lavorare gratis" ha concluso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanremo 2017: polemica per il cachet di Carlo Conti, Fiorello lo difende

Today è in caricamento