rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Tv News

"The New Normal": polemica USA per la serie tv su una famiglia gay

Nello Utah la serie non andrà in onda perché "inopportuna" mentre un gruppo di madri conservatrici "nuoce alla società". Ma l'attrice Ellen Barkin difende la serie

È già un caso prima ancora di andare in onda: "The New Normal", la serie tv creata da Ryan Murphy (già autore di "Glee") e incentrata sulle vicende di una coppia gay che cerca di mettere su famiglia, ha suscitato le proteste dei gruppi conservatori.

La serie vede come protagonisti David e Bryan, due trentenni gay di successo, con un buon lavoro e una vita agiata, che decidono di avere un bambino, grazie all'aiuto della madre surrogata Goldie.

Già madre single con il sogno di poter iscrivere al college la figlia e darle un'istruzione, Goldie accetta la proposta di David e Bryan perché, in fondo, "una famiglia è una famiglia, e un amore e un amore".

Ma non hanno fatto i conti con Jane, la nonna materna di Goldie: bionda lady di ferro, reazionaria e contraria fino all'orrore alle unioni gay e tutto quello che esula dalla "normalità".

Nello Utah la serie è stata bandita dalla Ksl-Tv, la rete del network Nbc. Di proprietà dei mormoni, la Ksl-Tv ha negato la messa in onda di "The New Normal" dopo aver visto la puntata pilota, perché "inopportuna sotto molti punti di vista, soprattutto per la fascia oraria delle famiglie".

Il gruppo conservatore One Million Moms, invece, ha criticato la serie prima ancora di vederla, perché secondo loro promuoverebbe "la decadenza della morale e dei valori" e la accusano di "nuocere alla società".

Pronta la risposta di Murphy: "Le Moms finiranno per adorare il programma e comunque il loro punto di vista è rappresentato, con sensibilità e con una certa dose di ferocia, dal personaggio di Ellen Barkin".

Dal canto suo, la Barkin ha difeso a spada tratta la serie definendo la scelta della rete "evidentemente omofobica".

L'attrice, da sempre in prima linea contro l'omofobia, sta conducendo un dibattito decisamente animato sul suo profilo Twitter, con l'hashtag #KSLBigots.

"Vergogna a voi della KSL per non voler programmare The New Normal. Quindi 'L&O SVU (stupri e bambini uccisi) vanno bene mentre una coppia di gay innamorati che vogliono avere un bambino è inappropriato?", ha twittato l'attrice. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"The New Normal": polemica USA per la serie tv su una famiglia gay

Today è in caricamento