rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Viaggi

Bagaglio in aereo: come fare arrivare la propria valigia per prima sul nastro

Due trucchetti spiegati da un addetto alle rampe e ai gate garantirebbero l’arrivo veloce del bagaglio imbarcato nella stiva in un viaggio aereo

La paura di perdere il bagaglio imbarcato su un volo aereo è una delle ansie proprie del viaggiatore. Interminabili sembrano i minuti trascorsi nell’attesa di vedere la propria valigia scorrere sul nastro trasportatore dell’aeroporto di destinazione, intervallo che spesso si carica di pensieri cupi rivolti a eventuali smarrimenti.

Per tentare di ovviare all’imprevisto, si possono mettere in pratica i consigli di Thomas Lo Sciuto, addetto alle rampe e ai gate che ha fornito due trucchetti per aumentare la probabilità che la propria valigia arrivi tra le prime sul nastro.

Su Quora Lo Sciuto ha spiegato che la tattica migliore è quella di essere tra gli ultimi passeggeri a fare il check-in e consegnare il bagaglio per la stiva.

“Facendo il check-in all’ultimo, le tue valige andranno a finire nell’ultimo carrello portabagagli, che sarà poi l’ultimo caricato sull’aereo, e il primo a essere scaricato una volta a destinazione. I tuoi bagagli saranno così i primi a uscire sul nastro trasportatore alla riconsegna” ha chiarito l’esperto che lavora in un aeroporto regionale americano.

Ma non è tutto, perché, un altro suggerimento promette il risultato sperato: per assicurarsi di avere la propria valigia ai primissimi posti sul nastro trasportatore si potrebbe gentilmente chiedere al personale di terra di apporre un adesivo “fragile” sulla valigia: quelle con contenuti a rischio danni - aggiunge Lo Sciuto - vengono solitamente caricate per ultime e quindi scaricate per prime.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagaglio in aereo: come fare arrivare la propria valigia per prima sul nastro

Today è in caricamento