rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Viaggi

Carte di credito, attenzione ai prelievi all'estero: "Sempre più cari"

Avere una carta di credito quando si va all'estero ormai è indispensabile: utilizzarla "con criterio" lo è altrettanto, per evitare di "svenire" quando arriva a casa l'estratto conto

Per evitare brutte sorprese al rientro dalle vacanze, conviene usare la carta di credito "nel modo giusto" quando si è all'estero. 

Usare la vostra carta di credito per prelevare contanti agli sportelli automatici all'estero è carissimo; circa 10 euro per ogni anticipo di contante equivalente a 200 euro. E le cose nei paesi extra Ue vanno ancora peggio, perché si somma l'effetto valuta. 

Invece per i pagamenti fisici (albergo, ristorante, abbigliamento, ecc.) in Italia l'uso della carta è gratis, mentre all'estero si paga per "colpa" della conversione valutaria

Le carte di credito sono sempre più diffuse, e aumentano inevitabilmente anche i costi per chi le utilizza. Il canone delle carte di credito è cresciuto in media del 12% nell’ultimo anno, da 29 a 32 euro, dicono le ultime rilevazioni dell’Università Bocconi per Corriere Economia. La più "cara" resta American Express, 80 euro all'anno. Per le altre più diffuse carte di credito si va dai 30 ai 60 euro annuali. 

Sulle tasche dei clienti pesano soprattutto i prelievi, come detto. Per prelevare con carta di credito 200 euro in Italia e nell’area euro oggi ci vogliono 6,80 euro in media, oppure 3,47 euro ogni 100 (contro i 3,31 euro del 2015). E fuori dall’area euro le cifre raddoppiano. In più c’è la commissione-valuta: in media nelle banche è l’1,8%, ma può toccare il 4% aggiungendo l’altra spesa, quella richiesta dal circuito della carta di credito.

Certo, avere una carta di credito con sé quando si va all'estero ormai è quasi indispensabile: utilizzarla "con criterio" lo è altrettanto, per evitare di "svenire" quando arriva a casa l'estratto conto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte di credito, attenzione ai prelievi all'estero: "Sempre più cari"

Today è in caricamento