Giovedì, 24 Giugno 2021
VIAGGI / Francia

La Francia vieta le sigarette in spiaggia

Dopo la Costa Azzurra, anche la Corsica istituisce zone "smoke free" su alcune fra le sue spiagge più belle

Anche la Francia ha deciso: niente sigarette in spiaggia. Sull'esempio della California, che ormai da tempo ha messo al bando le "bionde", subito imitata da altri lidi in giro per il mondo, ora anche i cugini d'oltralpe vieteranno il fumo sulle spiagge.

Una misura lanciata già lo scorso anno in Costa Azzurra e ora replicata dalla Corsica. Salgono così a 36 i luoghi dove non si potrà più accedere con la sigaretta in mano (ma il divieto vale anche per sigari e pipa). Diciotto le città coinvoltre, tra queste Ajaccio (Ricanto, Saint François, Trottel), Bonifacio (Balistra, Grand Sperone, Piantarella, Rondinara, Tonnara), Porto Vecchio (Santa-Giulia, Palombaggia).

L'iniziativa "Plages sans tabac" è stata proposta dalla Lega francese contro il cancro. Le spiagge avranno zone "no smoking", distinte e separate dalle altre. L'obiettivo, come ricorda FranceTvInfo, è quello di spingere i Comuni a una maggiore pulizia, contrastare il fumo passivo e soprattutto scoraggiare i più giovani. "Si tratta di chiudere con l'idea che il fumo sia un divertimento", ha commentato un consigliere comunale di Ajaccio.

Il provvedimento è stato accolto senza particolari problemi dai bagnanti, cioè i diretti interessati, ma già qualche giorno dopo l'entrata in vigore dei divieti sono iniziate le lamentele, come riporta Le Parisien. I "locali" sono a conoscenza dei divieti, ma i turisti no e la segnaletica scritta solo in francese non aiuta.

In Italia la prima spiaggia "no smoking" è stata quella di Bibione, che già dall'anno scorso ha detto no alle sigarette. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Francia vieta le sigarette in spiaggia

Today è in caricamento