rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
PATRIMONIO ARTISTICO IN MOSTRA

Tornano le Giornate Fai di Primavera, tutti i beni culturali aperti

Sabato 19 e domenica 20 marzo 2016 sarà possibile visitare gratuitamente chiese, palazzi, borghi, cantine, aree archeologiche e castelli solitamente chiusi

Sabato 19 e domenica 20 marzo sarà possibile conoscere e scoprire luoghi di solito inaccessibili, bellezze tutte nostrane che in occasione delle Giornate Fai di Primavera apriranno le porte ai visitatori. Chiese, palazzi, borghi, cantine, aree archeologiche, castelli, giardini, circoli, convitti, taverne, riserve naturali, testimonianze di archeologia industriale, oltre 900 le visite straordinarie a contributo libero in programma in 380 località, distribuite in tutte le regioni. I fondi raccolti saranno impiegati per la manutenzione dei Beni Fai aperti al pubblico.

Le giornate Fai di Primavera sono il più importante evento di piazza dedicato ai beni culturali, il cui scopo è sentirsi parte della grande comunità che ama il proprio Paese e difende le proprie ricchezze, per essere attori protagonisti e non spettatori passivi. Sono aperte a tutti, ma un trattamento di favore viene riservato agli iscritti FAI. A loro saranno dedicate visite esclusive, corsie preferenziali ed eventi speciali. Per chi lo volesse, sarà possibile iscriversi al Fai in piazza durante tutto lo svolgersi della manifestazione per usufruire subito dei vantaggi riservati agli iscritti.

Qui la lista completa dei luoghi aperti eccezionalmente

Scaricando, dagli store di Google e Apple, l’app gratuita delle Giornate FAI di Primavera, sarà possibile visionare in mappa i luoghi più vicini da visitare.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano le Giornate Fai di Primavera, tutti i beni culturali aperti

Today è in caricamento