Martedì, 22 Giugno 2021
Traffico

Ritorno dalle vacanze da "bollino rosso": weekend di fuoco in autostrada

Traffico molto intenso soprattutto in direzione nord per i primi consistenti rientri dalle località di villeggiatura verso le principali aree metropolitane e i valichi di frontiera. Divieto di transito per i mezzi pesanti

Ancora un fine settimana da bollino rosso sulla rete stradale e autostradale di 25mila Km gestita da Anas.

A partire dalle prime ore dal pomeriggio di venerdì si è registrato un aumento del traffico, per i primi rientri dalle vacanze estive, in particolare lungo la statale 1 "Aurelia", la statale 16 "Adriatica" in Emilia Romagna e in Puglia, le statali 18 e 106 in Calabria. Anche in Piemonte traffico intenso in particolare lungo la statale 20 "del Colle di Tenda" e lungo la statale 26 in Valle d'Aosta. Fino alle ore 16 si è registrato, sull'intera rete stradale e autostradale gestita da Anas, un aumento dei volumi di traffico stimato in circa il 6% rispetto alla stessa giornata dello scorso anno.

LA SITUAZIONE - Sabato 22 e domenica 23 agosto domenica sono quindi giornate da bollino rosso con traffico molto intenso soprattutto in direzione nord per i primi consistenti rientri dalle località di villeggiatura verso le principali aree metropolitane e i valichi di frontiera. I volumi di traffico si attenueranno nella serata di sabato per poi tornare ad essere sostenuti il giorno successivo in particolare nel pomeriggio e nella serata di domenica. Durante il fine settimana si registreranno anche le ultime partenze verso le località di villeggiatura e per gli spostamenti, di breve percorrenza, limitati al week end.

IL PIANO DI INTERVENTI - Per agevolare la circolazione sarà in vigore il divieto di transito dei mezzi pesanti sabato 22 agosto, dalle 8 alle 16 e domenica 23 agosto dalle 7 alle 22. Anas sarà presente su strada e con un monitoraggio h24 dalle sale operative, come previsto dal Piano di interventi. 

AGGIORNAMENTI - La A23 da Udine Nord a oltre il nodo di Palmanova si presenta come un lungo interminabile serpentone di auto che si snoda per 20 chilometri. Chiusa l'entrata di Udine Sud (in direzione Venezia) già dalle ore 8 e 30 per evitare agli utenti di ritrovarsi imbottigliati nella coda.

Tre incidenti accaduti nelle prime ore della giornata hanno provocato una congestione in tre punti diversi della A4 contribuendo al formarsi delle code. In entrata al casello di Latisana code in fase di allungamento, code anche fra San Giorgio di Nogaro e Latisana in direzione Venezia, fra Villesse e il nodo di interconnessione A23-A4 in direzione Venezia e in entrata alla barriera di Trieste Lisert destinate ad aumentare costantemente. Per le prossime ore la Concessionaria prevede un ulteriore incremento sia dei transiti sia dei rallentamenti“

TUTTE LE INFO SU UDINETODAY

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno dalle vacanze da "bollino rosso": weekend di fuoco in autostrada

Today è in caricamento