Itinerari enogastronomici in Italia: dove andare per mangiare bene

Cinque percorsi del gusto in Italia

Sei stanco delle solite mete e desideri un viaggio all'insegna del buon cibo? L'italia è sicuramente uno dei Paesi in grado di offrire la maggiore proposta di piatti tipici del territorio, da abbinare a vini e/o birre locali. L'inizio dell'autunno, inoltre, è il periodo perfetto per scoprire alcuni itinerari enogastronomici del Belpaese: si tratta solo di scegliere quello più adatto a voi.

Dal Monferrato alle Langhe

A settembre una tappa obbligata per un viaggio gastronomico è sicuramente il Piemonte. Si può iniziare il percorso da Alba, nota per il tartufo bianco e ricca di storia nel suo borgo antico. Uno dei tartufi più rinomati, il Bianco d'Alba, è ottimo sui tajarin, tagliatelle in bianco mantecate con un po' di burro. Proseguite il vostro viaggio verso nord, nelle terre del Monferrato, e scoprite la bagna cauda, la tipica salsa calda a base di aglio e alici, perfetta con le verdure di stagione. A Casale Monferrato assaggiate i krumiri, i famosi biscotti a forma di baffi, e gli agnolotti del plin, piccoli ravioli con carne, conditi con ragù o in brodo. Il vino con cui accompagnarli? Un bicchiere di Barbera. E se siete amanti del buon bere, perdetevi nei bellissimi paesaggi delle Langhe lungo le Strade del vino, da Verduno a La Morra- una delle capitali riconosciute del Barolo - fino a Barolo stessa e Novello: non resterete delusi.

La Valtellina

Da Ovest a Est, la Valtellina è una delle tappe obbligate per gli amanti della gastronomia tradizionale e dell'ottimo vino. La zona corrisponde al bacino idrico del fiume Adda, in Lombardia, assieme alla Valchiavenna. L'inizio dell'autunno è il periodo migliore per fare delle degustazioni in cantina e scoprire i migliori vini del territorio, coltivati negli oltre 850 ettari di vigne. Ammirate i suggestivi paesaggi terrazzati della Valtellina, incontrando i produttori locali e visitando le loro cantine, come la Cantina Arpepe a Sondrio e la famosa Cantina Nino Negri a Chiuro, senza dimenticare di gustare i celebri pizzoccheri di grano saraceno a Teglio.

Il Chianti

Settembre e ottobre sono i mesi ideali anche per scoprire il Chianti - tra Firenze, Siena e Arezzo - il posto giusto dove rilassarsi e scoprire numerosi appuntamenti legati alle tradizioni, alla storia e alla cultura del vino e del buon cibo. Percorrete in macchina le strade panoramiche tra colline e borghi, dove il tempo sembra essersi fermato, e scoprite i prodotti tipici di questa regione: olio, vino, salumi e formaggi (come quello di cinghiale) ma anche carni - come il tonno toscano, l'antipasto di carne conservato, appunto, come il pesce - il pane toscano e la pappa al pomodoro. Da Greve in Chianti a Barberino Val d’Elsa, fino a San Casciano Val di Pesa, vi ritroverete in una delle regioni più belle d'Italia.

Norcia

Dalla Toscana all'Umbria, e più precisamente a Norcia, città resa celebre dai suoi salumi. La città natale di San Benedetto è anche la patria del Tartufo Nero e riesce a catturare i suoi visitatori in uno spettacolo unico e indimenticabile di colori, profumi e sapori, grazie agli splendidi scenari di natura incontaminata. Tutti i ristoranti e le osterie propongono eccellenti piatti a base di carne e piatti di terra che vengono cucinati con prodotti a Km zero: tartufo pregiato, carni miste e primi piatti tipici come le tagliatelle alla spolentina, con aglio, pasta d'acciughe e olio. Le norcinerie, specializzate nei prodotti derivanti dalla carne suina, completeranno il quadro di un week-end gastronomico indimenticabile.

Le Dolomiti

Non solo passeggiate e rifugi: le Dolomiti sono un'ottima scelta anche per un tour gastronomico dedicato al buon cibo. Dai ristoranti a valle ai rifugi sui monti, sarà facile scovare ottimi piatti tipici del territorio dell'Alto Adige. Come ad Ortisei, dove potrete assaporare i canederli in brodo (gnocconi di pane farciti con speck e uova e serviti in brodo o al burro) e le frittelle di mele. A San Virgilio di Marebbe,invece, non può mancare una cena a base di gulasch, piatto di origini ungherese con carne bovina, carne di pollo. Infine, in Alta Pusteria a San Candido potrete scoprire la strauben, tipica frittella con panna e frutti di bosco: il dessert perfetto dopo una passeggiata a'aria aperta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

  • Chi è Tommaso Zorzi e perché è famoso: tutto sull'influencer, dall'amore alla carriera

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di martedì 22 settembre 2020: numeri e quote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento