rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021

75 anni di Unesco celebrati a Parigi fra Covid e cultura

L'appello di Forest Whitaker contro le diseguaglianze

Roma, 13 nov. (askanews) - 75 anni di Unesco festeggiati a Parigi alla presenza di capi di Stato e di Governo già nella capitale francese per il forum della pace e la conferenza sulla Libia. 75 anni dell'organizzazione per la Cultura delle azioni unite, custode della lista del patrimonio immateriale dell'umanità; cultura, monumenti, scienza, destinati a costruire nelle intenzioni la pace fra i popoli.

I conflitti ci sono ancora, e l'organizzazione nata sulle macerie della seconda guerra mondiale è criticata per lo scarso dinamismo. Tuttavia vanta molti successi fra cui la firma di convenzioni sul diritto d'autore, sul traffico illecito di beni culturali, sul patrimonio immateriale che tutela i siti naturali e umani; molti in Italia, dalle Cinque terre a Paestum alle Eolie.

La direttrice generale dell'Unesco, Audrey Azoulay, appena riconfermata per altri quattro anni, chiede "nuovi modelli di relazione con il pianeta", e ricorda che il patrimonio immateriale dell'umanità - educazione, scienze, cultura, informazione - è un bene comune essenziale.

Afp 20:29 2:15-2:31 "La crisi del Covid ce l'ha ricordato, come se ci fosse più che mai bisogno di nutrire e proteggere il famoso 'margine umano' di cui parlava Romain Gary. E' la sfida che dobbiamo riprendere insieme".

afp 12 novembre 17:11

Ma a Parigi l'attore Forest Whitaker, ambasciatore Unesco, lancia un appello ai paesi membri per combattere le diseguaglianze aggravate dalla pandemia di Covid-19:

0:06-0:23 "Milioni di bambini nei paesi in via di sviluppo non vanno a scuola. Milioni di bambini poveri, nei paesi industrializzati, continuano a scontrarsi con difficoltà, e le bambine continuano ad avere meno opportunità dei maschi, in tutto il mondo. In anni recenti queste diseguaglianze si sono aggravate".

Tutti i paesi del mondo fanno parte dell'Unesco tranne Liechtenstein, Israele e Stati Uniti; questi ultimi due l'hanno lasciata nel 2017 in piena era Trump, quando l'Unesco ha riconosciuto la Palestina come Stato membro.

Si parla di

Video popolari

75 anni di Unesco celebrati a Parigi fra Covid e cultura

Today è in caricamento