rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022

A Londra Usa vincono ricorso sull'estradizione di Julian Assange

La compagna Stella Morris: continueremo a combattere

Milano, 10 dic. (askanews) - Gli Stati Uniti hanno vinto il ricorso contro il tribunale britannico che aveva bloccato per motivi di salute fisica e mentale l'estradizione di Julian Assange, il fondatore di Wikileaks accusato di spionaggio da Washington.

L'Alta Corte di Londra invece ha accettato le rassicurazioni degli Stati Uniti per cui secondo il giudice Assange riceverà adeguata assistenza clinica e psicologica se consegnato per il processo agli Stati Uniti.

"Combatteremo - ha detto fuori dal tribunale la sua compagna, Stella Moris madre dei loro due figli - ogni generazione ha una battaglia epica da combattere e questa è la nostra perché Julian rappresenta il fondamento di cosa significa vivere in una società libera, avere una stampa libera, di cosa significa per i giornalisti fare il loro lavoro senza paura di passare la vita in prigione."

Assange è privato della libertà ormai da 11 anni, su di lui pendono 17 capi di imputazione in seguito alle rivelazioni di migliaia di documenti segreti principalmente sulle operazioni militari statunitensi in Iraq e Afghanistan, fra cui il video dell'uccisione di un gruppo di civili, di cui facevano parte anche due giornalisti Reuters, da parte di un elicottero Usa.

Gli avvocati di Assange hanno fatto sapere che si appelleranno alla Corte Suprema.

Si parla di

Video popolari

A Londra Usa vincono ricorso sull'estradizione di Julian Assange

Today è in caricamento