Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al via la Mostra di Venezia. Barbera: c'è voglia di ripartire

Pre-apertura con il film intimista "Molecole" di Andrea Segre

 

Roma, 2 set. (askanews) - Al via la 77esima Mostra del Cinema di Venezia, primo grande festival post Covid-19. Una scommessa coraggiosa, tra rigide misure di sicurezza e un'occasione di rilancio e ripartenza per il cinema mondiale.

Prima della cerimonia ufficiale è stato presentato in pre-apertura, "Molecole", film intimista di Andrea Segre (nelle sale dal 3 settembre), opera molto attuale: il regista, che da anni vive a Roma, è rimasto bloccato a Venezia tra febbraio e aprile di quest'anno durante il lockdown, nella città di suo padre e solo in parte anche sua. Il film è una lettera-dichiarazione d'amore al padre Ulderico, scritta di getto dopo una lunga telefonata e alla città a cui non ha mai sentito di appartenere.

C'era bisogno della Mostra, mai come quest'anno, spiega il direttore Alberto Barbera:

2.10-3.17 "In un incontro ci siamo detti, dobbiamo fare il festival, tornare a fare un festival in presenza fisica, noi non avremmo mai accettato di fare un festival online, un festival è una condivisione in un luogo fisico e dopo tanti mesi di confinamento e chiusura bisogna riaprire le sale, ricominciare a distribuire film, buoni prodotti, dobbiamo convincere il pubblico a riandare nelle sale, basta farlo in sicurezza rispettando tutte le misure come faremo qui. Ma siamo stanchi di vedere i film in streaming, ci manca l esperienza in sala e non vediamo l ora di ricominciare".

Protocolli molto rigidi e massima attenzione. Ma i tre quarti dei registi e degli attori invitati sarà a Venezia, conferma Barbera, e vengono anche da paesi come India e Stati Uniti dove la situazione coronavirus è ancora difficile. Segno che tutto il cinema vuole ripartire.

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento