Giovedì, 6 Maggio 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al via processo, parla la sorella di George Floyd: basta violenza

46enne nero ucciso durante fermo polizia con ginocchio sul collo

Milano, 9 mar. (askanews) - A Minneapolis è cominciato il processo contro Derek Chauvin, il poliziotto, ora espulso, accusato di aver ucciso nel maggio 2020 George Floyd, soffocandolo col suo ginocchio sul collo durante un fermo. Il video della morte del 46enne nero ha scatenato un'ondata di proteste contro la violenza razzista della polizia americana in tutto il Paese.

"Mi sono seduta nell'aula del tribunale e ho guardato l'agente che ha ucciso mio fratello. Vorrei sapesse quanto era amato", ha detto la sorella parlando dopo l'inizio del processo. Un discorso fra commozione, ricordo e appelli a cambiare le cose.

"La violenza non è la risposta a tutto. A volte bisogna fare un passo indietro e pensare prima di reagire. E vale per me, per voi, per gli agenti. Non è la risposta di cui abbiamo bisogno".

"Mi manca mio fratello".

Si parla di

Video popolari

Al via processo, parla la sorella di George Floyd: basta violenza

Today è in caricamento