Giovedì, 4 Marzo 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aria di scissione M5S, Di Battista smentisce contatti con Idv

Espulsi anche 16 deputati anti-Draghi e Taverna invita all'unità

Roma, 19 feb. (askanews) - Come previsto la fronda dei 5Stelle si è allungata alla Camera, dove i dissidenti a votare no alla fiducia al Governo Draghi sono stati 16, a cui, se si sommano astenuti e assenti, si arriva a 31. Subito dopo il voto a Montecitorio, il reggente Vito Crimi ha pubblicato un lungo post su Facebook in cui annuncia, come già al Senato, l'espulsione di chi si è espresso diversamente dal gruppo parlamentare.

E il giorno dopo l'ennesima sofferta spaccatura dei 5S, torna in scena l'ex deputato uscito dal Movimento, Alessandro Di Battista, il quale smentisce categoricamente di occuparsi di "scissioni, correnti o nuove forze politiche", e in un post su Instagram precisa di non avere avuto alcun contatto con Italia dei Valori - come trapelato da alcuni avvelenatori di pozzi, dice - per formare un nuovo gruppo con i ribelli, come Renzi con Italia Viva e il Pd.

Ad aprire invece agli espulsi è Paola Taverna, che su Facebook invita all'unità e ricorda che i "tanti colleghi che hanno votato in dissenso sono parte fondamentale del Movimento, oltre che amici fraterni e compagni di tante battaglie".

Si parla di

Video popolari

Aria di scissione M5S, Di Battista smentisce contatti con Idv

Today è in caricamento