Venerdì, 16 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arriva un marchio per la sicurezza degli alimenti per bambini

Protocollo tra ministero delle Politiche agricole e Plasmon

Roma, 12 mag. (askanews) - Arriva un marchio di riconoscibilità per la sicurezza dei prodotti alimentari per l'infanzia, con l'obiettivo di valorizzare e promuovere la corretta alimentazione e l'adozione della dieta mediterranea nei primi mille giorni di vita dei bambini. Ma anche di diffondere le buone pratiche della filiera agroalimentare italiana sui mercati nazionale ed estero.

L'iniziativa è al centro di un protocollo d'intesa tra ministero delle Politiche agricole e Plasmon, rinnovato per il secondo anno consecutivo, ed è stata presentata dal ministro Teresa Bellanova, Andrea Budelli, presidente Continental Europa di Kraft Heinz, l'azienda che ha in portafoglio il brand Plasmon, e Luigi Cimmino Caserta, Medical Detailing e responsabile delle relazioni istituzionali del gruppo.

L'impegno di Plasmon è quello di fare entro 5 anni investimenti per l'acquisto fino a 25mila tonnellate di materia prima italiana. E' Andrea Budelli a spiegare come saranno utilizzate, mentre è Luigi Cimmino Caserta a dire come funzionerà il bollino a tutela degli alimenti per l'infanzia.

"Sono materie prime che verranno utilizzate per la produzione in Italia dei nostri prodotti per l'infanzia - dichiara Budelli - a seguire ci sarà anche un impegno relativo alla comunicazione. Comunicheremo questa iniziativa, ma soprattutto comunicheremo quelle che sono le buona prassi di alimentazione infantile con particolare riferimento all'importanza di seguire fin dai primi passi, dai primi giorni di vita, la dieta mediterranea" spiega Budelli.

"L'obiettivo - dice Cimmino Caserta - è quello di rendere visibile a una famiglia in modo che possa fare degli acquisti consapevoli. Il marchio che nasce è privato, volontario. E' depositato da un ente di certificazione, ha un proprio regolamento d'uso e chi ne fa richiesta, avendone le condizioni abilitanti, può utilizzarlo. Plasmon ha avuto questo riconoscimento e intende utilizzarlo nelle campagne di comunicazione che farà anche insieme al ministero delle Politiche agricole e forestali".

Il ministro Bellanova ha invece voluto sottolineare l'importanza dell'intesa e l'impegno di Plasmon, che potrà essere da stimolo per tutto il settore: "L'importanza è quella di valorizzare il 100% del prodotto in Italia - afferma - in questo caso parliamo di acquisti di materia prima: carne, pesce, prodotti agricoli. Parliamo di trasformazione e di confezionamento che viene fatto in Italia. Quindi, il 100% di prodotto in Italia con i controlli e le verifiche qualitative fatte nel nostro Paese. Parliamo di sicurezza alimentare e di come nei primi mille giorni di vita del bambini mettiamo nella disponibilità della famiglie un prodotto altamente certificato. Questa operazione del marchio è importante per far conoscere sempre di più, anche all'estero, il valore del made in Italy".

Si parla di

Video popolari

Arriva un marchio per la sicurezza degli alimenti per bambini

Today è in caricamento