Venerdì, 16 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Assenteismo nella sanità pubblica: 57 indagati a Catanzaro

Dirigenti e dipendenti di strutture amministrative asp e ospedale

Milano, 23 apr. (askanews) - Dirigenti che si facevano timbrare il cartellino da sottoposti e non si presentavano in ufficio, dipendenti che negli orari di lavoro andavano a giocare ai videopoker o a fare la spesa. È l'assenteismo generalizzato e diffuso scoperto grazie a una operazione della Guardia di Finanza di Catanzaro che ha portato a indagare 57 persone fra dirigenti, impiegati e dipendenti delle strutture amministrative dell'azienda sanitaria provinciale di Catanzaro e dell'ospedale "Pugliese-Ciaccio".

I reati contestati sono truffa ai danni di un ente pubblico e fraudolenta attestazione della presenza in servizio.

Per 15 persone è scattata la sospensione, per altre 18 il sequestro degli stipendi indebitamente guadagnati, per un totale di 20mila euro. Grazie a pedinamenti e telecamere sono stati scoperti 2.100 episodi di assenteismo per un totale di 1.800 ore di lavoro non effettuate.

Il giudice ha stigmatizzato in particolare l'operato di chi avrebbe dovuto vigilare e invece ha contribuito a far diventare l'assentesimo un "sistema collettivo, nel quale tutti si beano di un imperante e generalizzata sensazione d impunità proprio perche tutti complici, controllori e controllati".

Si parla di

Video popolari

Assenteismo nella sanità pubblica: 57 indagati a Catanzaro

Today è in caricamento