Mercoledì, 21 Aprile 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Assistenti civici, non ronde ma volontari: non potranno far multe

Accordo sul concorso della scuola: prova scritta e dopo l'estate

Roma, 25 mag. (askanews) - "Nessuna 'ronda' ma volontari a sostegno dei sindaci". Fonti del ministero per gli Affari regionali precisano così quello che sarà il ruolo dei 60 mila assistenti civici. Si tratta di persone che avranno il compito di aiutare a vigilare sul rispetto delle regole durante la Fase 2 lavorando 16 ore a settimana.

"Ci sono stati molti volontari - spiegano dal Ministero - che con la fine del lockdown hanno ripreso a lavorare e c'è una carenza, l'idea di fare il bando è legata a questo. Opereranno in aiuto ai sindaci e ai comuni. Assolutamente non avranno nessuna possibilità di fare multe o chiedere i documenti a nessuno".

L'idea di 60mila volontari selezionati con il bando della Protezione civile, che non percepiranno uno stipendio, non piace a molti e sicuramente sarà oggetto di nuovi scontri politici.

Sul fronte scuola invece è tornato il sereno nella maggioranza. E' stato infatti raggiunto l'accordo sul concorso della scuola: Resta la prova selettiva in entrata per l'assunzione di 32 mila insegnanti. Si terrà dopo l'estate e sarà in forma scritta, con con consegna di un elaborato, senza il quiz a risposta chiusa. Nel frattempo ai precari verrà fatto un contratto a tempo determinato di un anno.

Si parla di

Video popolari

Assistenti civici, non ronde ma volontari: non potranno far multe

Today è in caricamento