Giovedì, 23 Settembre 2021

Il prof Barbero contro il green pass: "Strumento ipocrita". Il video

Il professor Barbero tra i 300 accademici che firmano contro l'obbligo del green pass nelle università italiane

Alessandro Barbero contro il green pass. Il professore ordinario di Storia Medievale all'Università del Piemonte Orientale, e divulgatore tv ospite fisso di Superquark, è intervenuto in un convegno della Fiom-Cgil lo scorso 4 settembre a Firenze. E si è scagliato contro "l'ipocrisia" del certificato verde anti-covid, pur essendo favorevole all'obbligo vaccinale. "Un conto è dire ‘Signori abbiamo deciso che il vaccino è obbligatorio' perché è necessario e di conseguenza adesso introduciamo l’obbligo’, io non avrei niente da dire su questo. Un altro conto è però dire 'no, non c’è nessun obbligo', per carità, ma semplicemente non puoi più vivere, non puoi più prendere treni, non puoi più andare all’università. Però non c’è l’obbligo nel modo più assoluto... e il green pass serve per questo, non per indurre la gente a vaccinarsi col sotterfugio", ha sottolineato nel suo intervento con tono sarcastico.

Barbero, inoltre, è tra gli oltre 300 accademici italiani firmatari di un documento contro il green pass per partecipare alle lezioni universitarie. "L’appello intende ribadire il ruolo inclusivo dell’università, sottolineare quanto il green pass rappresenti uno strumento discriminatorio, dai complessi contorni applicativi e un pericoloso precedente di penalizzazione per studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo. L’auspicio è che tanti altri colleghi continuino a sottoscrivere l’appello per garantire il più ampio dibattito nell’accademia e per dire no a ogni tipo di discriminazione", scrivono i professori nell'appello contro il green pass.

Si parla di

Video popolari

Il prof Barbero contro il green pass: "Strumento ipocrita". Il video

Today è in caricamento